Archivi Blog

MotoGP: Lorenzo c’è…ma Rossi pure


Il Qatar inaugura la stagione 2013 della MotoGP con una gara nella gara. Yamaha mette subito a segno la prima doppietta dell’anno con Lorenzo sul gradino più alto del podio. Valentino, autore di una rimonta spettacolare lo segue a 6 secondi. Ottimo l’esordio di Marc Marquez che mette le ruote della sua Honda davanti al suo compagno di squadra Dani Pedrosa.

Domenica 7 Aprile 2012 – Commercial Bank Gran Prix of Qatar

Il Qatar apre la stagione 2013 della MotoGP con una gara perfetta per Jorge Lorenzo che agguanta la prima vittoria dell’anno.
La gara notturna regala tantissime emozioni già dai primi giri. Partenza perfetta per il maiorchino che prende immmediatamente la prima posizione per non lasciarla più per il resto della gara.
Buono anche l’avvio di Andrea Dovizioso all’esordio con la Ducati Desmosedici.

Bastano pochi giri per capire che Lorenzo ha decisamente un altro passo; il vantaggio su Pedrosa aumenta giro dopo giro.
Seguono Marquez e Crutchlow. Valentino commette un piccolo errore di valutazione in staccata alla prima curva e finisce lungo perdendo tre posizioni e ritrovandosi dietro Andrea Dovizioso e Stefan Bradl.

Finalmente il Dottore riesce ad infilare il tedesco (che il giro dopo terminerà la sua gara a causa di una caduta) e si butta a capofitto all’inseguimento dei primi quattro. Nel frattempo Lorenzo continua ad incrementare il suo vantaggio sui diretti inseguitori non sbagliando praticamente nulla. Subito dietro, Perdosa, Marquez e Crutchlow girano così vicini da sembrare essere una sola moto.

Ma la gara inizia a prendere una piega diversa: Valentino Rossi trova il ritmo giusto ed inizia a ricongiungersi con il trio che le precede, girando con gli stessi tempi di Lorenzo. Nel giro di poche tornate il dottore è a ridosso di Crutchlow; Rossi mette le sue ruote davanti al pilota inglese e si lancia all’inseguimento del duo Honda che lo precede a poca distanza.
Immediato l’attacco ed il sorpasso anche a Dani Pedrosa (che nel frattempo era stato passato dal compagno di squadra), e dopo qualche curva Valentino è davanti anche a Marquez che gli darà filo da torcere fino all’arrivo.
Una grandissima gara del pilota di Tavullia, che lo porterà sul secondo gradino del podio.

La gara perfetta di Lorenzo, la fantastica rimonta di Rossi, e Marquez davanti a Pedrosa all’esordio in MotoGP, sono gli ingredienti principali del primo appuntamento del 2013.
Valentino torna finalmente a sorridere dopo due anni di insoddisfazioni in casa Ducati, e lo fa veramente in splendida forma dimostrando di essere ancora, nonostante i suoi 34 anni, un osso duro per tutti, e di aver ritrovato il suo smalto che molti davano per perso.
Sul podio e durante la conferenza stampa Valentino sorride, si dice estremamente soddisfatto della sua Yamaha e ammette anche che, se non fosse stato per il piccolo errore in avvio di gara, avrebbe potuto combattere per la vittoria.

Insomma…gli ingredienti per una bella stagione ci sono tutti e se il buongiorno si vede dal mattino…

Official image source:

MotoGP.com

Annunci

MotoGP: tutto facile per Lorenzo, Pedrosa out


Gara particolare quella di Misano Adriatico, che anche prima della partenza regala forti emozioni. Daniel Pedrosa che scatta dalla Pole accusa qualche problema tecnico ed è costretto a schierarsi a fine griglia. Allo start è il maiorchino Jorge Lorenzo a prendere la testa della gara, posizione che manterrà “facilmente” fino alla fine dei 27 giri in programma. Il suo diretto antagonista Daniel Pedrosa, dopo poche curve viene toccato da Hector Barbera finendo nella ghiaia della Quercia (una delle curve del circuito) la sua rincorsa al leader della classifica iridata. Dopo qualche giro è anche il turno dell’Inglese Cal Crutchlow, che abbandona la gara per una caduta

Ma non finisce qui. Un telaio leggermente rinnovato e nuovi accorgimenti tecnici, portano la Ducati DesmoSedici ed il suo cavaliere Valentino Rossi sul secondo gradino del podio. Per parecchi giri dopo il via, il pilota di Tavullia è stato tallonato dal Tedesco Stefan Bradl che però ha visto vanificarsi tutti i suoi tentativi di attacco, cedendo la terza piazza al pilota Spagnolo del Team Gresini Alvaro Bautista che nel frattempo si era sbarazzato anche di Andrea Dovizioso;

Dopo questa vittoria Jorge Lorenzo porta a 38 punti il vantaggio sul suo diretto inseguitore Daniel Pedrosa. A sole cinque gare dalla fine del campionato, la lotta al titolo iridato rimane aperta e sicuramente le sorprese non mancheranno.

GP APEROL DI SAN MARINO E RIVERA DI RIMINI
Classifica dopo 27 giri:

1° Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – 42’49.836
2° Valentino Rossi – Ducati Team – 42’54.234 + 4.398
3° Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – 42’55.891 + 6.055

Marco Simoncelli sarà sicuramente felice di vedere sul podio del circuito a lui intitolato, il suo idolo ed amico, e la moto con la quale ci ha regalato tantissime emozioni.
Ciao SuperSIC…….

GALLERIA IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

ARTICOLO E FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: