Archivi Blog

WORLDSBK.COM – Chaz Davies vittoria di forza in Gara 2


Chaz Davies (ParkinGo MTC Racing Aprilia) ha vinto di forza gara 2 del round tedesco del Campionato Mondiale eni FIM Superbike davanti a 46 mila spettatori, approfittando dei passi falsi compiuti da Max Biaggi (Aprilia Racing Team) e Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) entrambi scivolati.

Max Biaggi è però riuscito a ripartire, salvando un tredicesimo posto che gli permette di consolidare il primato in classifica riconquistato a spese di Melandri al termine della vittoriosa gara 1. L’Aprilia ha piazzato di nuovo sul podio anche l’irlandese Eugene Laverty riconquistando la vetta anche nel Mondiale Costruttori, sempre a spese della BMW, che nella gara di casa ha perso per caduta anche Leon Haslam.

Terzo posto per il britannico Leon Camier che ha riportato la FIXI Crescent Suzuki sul podio iridato dopo una lunga assenza. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), protagonista delle battute iniziali, ha fatto ancora il gambero terminando quinto, preceduto anche da Jonathan Rea (Honda World Superbike Team).

A due round dal termine (100 punti in palio) il Mondiale diventa più appassionante che mai: Biaggi è tornato leader con 318 punti, Melandri è di nuovo secondo a quota 308,5 mentre Sykes resta terzo incomodo con 291,5 punti.

ARTICOLO COMPLETO:

WORLDSBK.COM | NEWS.

SOURCE & CREDITS:WORLDSBK.COM

Annunci

Max Biaggi Superpole a ritmo di record


Max Biaggi (Aprilia Racing Team) ha conquistato la Tissot-Superpole nel dodicesimo round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike al Nurburgring, girando in 1’53.855, e stabilendo il nuovo primato del tracciato tedesco. Nelle due gare (ore 12 e 15.30) Biaggi scatterà davanti a Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport), che ha il terzo tempo, ma comanda la classifica generale con 18,5 punti di vantaggio sul rivale, sui 150 disponibili nei tre appuntamenti finali. La prima fila è completata da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), secondo tempo, ed Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) con il quarto.

Per Biaggi si tratta della quinta pole in carriera, la numero 13 per Aprilia. Il 41enne fuoriclasse romano non festeggiava la Tissot-Superpole dal round di Brno 2011, più di un anno fa: in quell’occasione la domenica divise i successi con Melandri.

Sulla seconda fila dello schieramento ci saranno Jonathan Rea (Honda World Superbike Team), l’iridato in carica Carlos Checa (Althea Racing Ducati), Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) e Loris Baz (Kawasaki Racing Team).

Lo spagnolo David Salom (Team Pedercini Kawasaki) è scivolato in apertura di Superpole, procurandosi un trauma cranico, che ha consigliato il ricovero in elicottero presso l’ospedale di Coblenza per un controllo TAC più approfondito.

Niccolò Canepa (Red Devils Roma Ducati) si è rotto perone e tibia della gamba destra durante le prove libere, ed è già stato operato nell’ospedale di Adenau.

ARTICOLO COMPLETO:

Biaggi balla in Tissot-Superpole a ritmo di record.

SOURCE & CREDITS: WORLDSBK.COM

=========================================================================

In near perfect riding conditions Max Biaggi (Aprilia Racing Team) set a new track best of 1 minute 53.855 seconds at the Nürburgring to secure his first Tissot-Superpole win of the year and only the fifth of his career. The 2010 World Champion was in superb form and set a lap time that even the 2012 king of Tissot-Superpole, Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), could not beat, even after a few attempts.

Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) rode confidently to third place on the grid for Sunday’s eni FIM Superbike World Championship races. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) joins the front row party in fourth, with Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) putting himself fifth.

Reigning champion Carlos Checa (Althea Racing Ducati) secured sixth place while a spirited series of laps throughout Superpole from Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) puts him seventh. The last front row spot will go to Loris Baz (Kawasaki Racing Team).

FULL ARTICLE:

New best lap unlocks Tissot-Superpole win for Biaggi.

SOURCE & CREDITS: WORLDSBK.COM

Eni FIM Superbike – Moscow 2012 Highlights Videos


Superbike Videos

SBK Race 1 – Moscow 2012

SBK Race 2 – Moscow 2012

MotorSport GIRLS…..


New Superbike Paddock Girls Gallery
Pictures from Misano BRNO, ARAGON, MISANO and MILLER MOTORSPORT

SOURCE & CREDITS: WORLDSBK.COM

Life over the track


There is a life in the track. There are some elements that we often don’t view because our attention is all on the circuit. There are details that deserve the attention of our camera.
I like to call it “The life over the Track

C’è una vita nella pista. Ci sono alcuni elementi dei quali spesso neanche ci accorgiamo perchè la nostra attenzione è tutta sul circuito. Ci sono dettagli che meritano l’attenzione della nostra macchina fotografica. Tutto questo mi piace chiamarlo “La vita oltre la pista

Copyright©FeliceMonteleone

PostCards from Misano


SBK World Championship at Misano Adriatico.

Copyright©FeliceMonteleone

Rapporto tra concetto di “Reportage Fotografico” e la “Fotografia in Pista”


Probabilmente la fotografia è da sempre una delle arti visive più forti ed emozionali di cui si abbia memoria.

“Dipingere con la luce”. Letteralmente questo vuol dire il termine fotografia. La foto può rappresentare un momento, un ricordo, un evento…insomma, qualsiasi cosa debba rimanere impresso nelle nostre menti e valga la pena di essere ricordato; ma la fotografia è anche “Documento”, ovvero deve, e sicuramente può, raccontare una situazione particolare. Il compito della fotografia è anche, appunto, quello di documentare.

Sicuramente la maggiore espressione della fotografia intesa come documento o come rapporto finale di un qualsiasi evento/situazione, è la “fotografia di reportage”; spesso si associa questo genere agli eventi politici o bellicosi; a mio modesto modo di vedere questa associazione è molto, ma molto riduttiva. Un reportage (sempre dal punto di vista fotografico) è prima di tutto il riassunto, più o meno articolato, di un evento attraverso una serie di immagini atte a far vivere all’osservatore l’evento stesso. Un reportage ben fatto e costruito deve coinvolgere e rendere partecipe in primis lo spettatore che guarda quelle fotografie, fino a farlo diventare parte di quel racconto…e vi assicuro che se il racconto fotografico è ben strutturato si entra immediatamente nella scena.

Sicuramente a questo punto dell’articolo qualcuno di voi starà pensando: “Ma che ci azzecca tutto questo con la fotografia in pista?”…

Ci azzecca….eccome! Fotografo in pista da poco più di un anno, non come professionista, ma ho la fortuna di poter accedere ad alcune aree dei circuiti particolarmente “fertili” dal punto di vista fotografico. Il non essere un professionista, e quindi il non dipendere dalla fotografia sportiva per portare a casa il pane, mi da la possibilità di concentrarmi molto sulla mia concezione di questo genere fotografico. Quello che cerco di realizzare è un progetto ad ampio respiro che mi permetta di realizzare qualcosa di “completo”.

Fotografia di Felice Monteleone

Questa fotografia è stata scattata al Mugello e forse rappresenta uno dei classici della fotografia sportiva in pista, ma se il mio progetto contenesse solamente fotografie di questo tipo sarebbe probabilmente bello da vedere, ma racconterebbe ben poco e susciterebbe ben poche emozioni. Oltre l’asfalto ed i cordoli di un circuito c’è un mondo che merita di essere fotografato e che è il vero “ingrediente” per dare sapore al nostro reportage. Per esempio, mi piace moltissimo passeggiare per il paddock. Il retro dei Box o la Pit Lane sono zone ricchissime di situazioni e di dettagli, che spesso hanno un’analogia con un altro genere fotografico: la “Street Photography”, genere che adoro, e che possono dare moltissimo valore aggiunto al nostro reportage fotografico. Proviamo a fare un esempio.

Fotografie di Felice Monteleone

Guardiamo ora le tre immagini; abbiamo aggiunto elementi diversi al progetto, non solo espandendo il reportage con un diverso punto di vista, ma dando anche uno spunto di riflessione e di discussione con chi osserva.

Insomma….non limitiamoci e diamo spazio alla nostra fantasia per sviluppare al meglio il nostro progetto. Nei prossimi articoli approfondiremo più in dettaglio anche la tecnica fotografica da adottare in pista, e l’attrezzatura migliore per portare a casa grandi fotografie.

Ciao ragazzi alla prossima!

Articolo di Felice Monteleone: “Fanpage D’Autore – Felice Monteleone”

Superbike – Misano Adriatico


Copyright©FeliceMonteleone

SBK – Misano Adriatico


Copyright©FeliceMonteleone

Carlos Checa


From the last Superbike season at Misano Adriatico.

Copyright©FeliceMonteleone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: