Archivi Blog

RUSLAN TSYPLAKOV E RICHARD WESTBROOK (FERRARI) DAVANTI A TUTTI ANCHE NEL SECONDO TURNO DI “LIBERE” DELLA GTSPRINT


Logo2013

IL TEAM UKRAINE SI ATTESTA COME LA SQUADRA DA BATTERE PER L’APPUNTAMENTO DI DONINGTON PARK

Donington Castle, 31 agosto 2013

In Inghilterra l’equipaggio Tsyplakow-Westbrook fa sul serio e dopo aver ben impressionato nel primo turno cronometrato della mattina, ha migliorato ulteriormente fermando le lancette sul miglior tempo di 1’28”565. Letteralmente “incollata” alla Ferrari 458 GT3 del Team Ukraine la Audi R8 LMS di Thomas Schöffler e Oliver Jarvis, staccata per soli nove millesimi.

tsyplakov-westbrook-01-donington2013

A conferma dell’ottimo stato di forma dei piloti della compagine ucraina, si aggiunge il terzo tempo conquistato da Andrii Kruglyk e Raffaele Giammaria, che insieme quest’anno hanno messo a segno un’importante vittoria sul tracciato di Brno. Quarto responso per la coppia Croce-Beretta sempre su Ferrari 458 GT3 (Ombra Racing Team), mentre sfila di una posizione rispetto al primo turno la Corvette Z06 R di Roberto Del Castello e Piero Necchi, quinti allo scadere del tempo.

Alcuni problemi allo splitter anteriore delle Porsche 997 di Gluaco Solieri hanno rallentato il portacolori del team Autorlando Sport che ha effettuato solo sei tornate.

Prove Libere 2 (top 5):
1. Tsyplakov-Westbrook (Ferrari 458 GTS3) 1’28”565;
2. Schöffler-Jarvis (Audi R8 LMS GTS3) 1’28”574;
3. Kruglyk-Giammaria (Ferrari 458 GTS3) 1’29”156;
4. Croce-Beretta (Ferrari 458 GTS3) 1’30”147.
5. Del Castello-Necchi (Corvette Z06 R GTS3) 1’31”046.

Banner

Annunci

GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES: A MONZA PROVE LIBERE 2 SOTTO IL SEGNO DI CLAUDIO SDANEWITSCH E MICHELE RUGOLO SU FERRARI 458 ITALIA


AF CORSE AL “TOP” NELLE PROVE LIBERE GTSPRINT CON I DUE TALKANITSA PROTAGONISTI NEL PRIMO TURNO ED IL DUO SDANEWITSCH-RUGOLO NEL SECONDO

Monza, 5 Aprile 2013

Il team della AF Corse parte nel migliore dei modi nella GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES, con due dei quattro equipaggi schierati al “top” nelle prove libere del venerdì di Monza, che hanno dato inizio alla stagione 2013.

Nel primo turno infatti a mettere tutti dietro erano stati i due bielorussi Alexander Talkanitsa Sr e Alexander Talkanitsa Jr, scavalcati in quello successivo dai loro compagni di box Claudio Sdanewitsch e Michele Rugolo (Ferrari 458 Italia GTS3). Sul terzo tempo si è invece portato l’equipaggio composto da Andrii Kruglyk e Ruslan Tsyplakov sempre su una vettura del Cavallino Rampante schierata per l’occasione dal Team Ferrari Ukraine.

sdanewitsch-rugolo_resize

Alle spalle del battaglione Ferrari si è portata la Porsche 997 GTS3 di Glauco Solieri, già protagonista nel primo turno in cui si era portato a ridosso della prima posizione. Quinto tempo per la Corvette Z06 di Roberto Del Castello e Piero Necchi, particolarmente a loro agio sul circuito brianzolo.

Nel GTS Cup Trophy ottimi segnali giungono dalla debuttante Porsche 997 del Petri Corse, alla guida della quale si sono alternati Gianluca Carboni e Marco Cassarà che hanno preceduto la Ferrari 458 Italia dei tailandesi Ramindra Tanakorn – Pasin Lathouras e l’Audi R8 (Audi MTM) di Thomas Schoffler e Oliver Mayer.

Nella giornata di domani prenderanno il via le qualifiche alle ore 11.00 con la prima gara della durata di 60 minuti in programma alle 16.15 proposta in diretta su Rai Sport 1, con il collegamento a partire dalle ore 16.10.

Banner

GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES: A MONZA I TALKANITSA (PADRE E FIGLIO) INAUGURANO LA STAGIONE 2013 METTENDO TUTTI DIETRO NEL PRIMO TURNO DI PROVE LIBERE


ALLE SPALLE DELLA FERRARI 458 ITALIA GTS2 BY AF CORSE SI É PORTATA LA PORSCHE 997 GTS3 DI GLAUCO SOLIERI (AUTORLANDO SPORT)

Monza, 5 Aprile 2013

Sotto una pioggia incessante si è aperto il primo appuntamento della GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES, di scena questo fine settimana sul circuito di Monza, da cui è partita ufficialmente la quarta edizione della serie targata SWR riservata alle vetture Granturismo.

Nel primo turno di prove libere a mettere tutti dietro, con il miglior tempo di 2’08.146, è stata la coppia bielorussa formata da Alexander Sr. Talkanitsa e Alexander Jr. Talkanitsa (padre e figlio) al volante della velocissima Ferrari 458 GTS2 della AF Corse, vettura con la quale l’equipaggio della compagine capitanata da Amato Ferrari ha esordito quest’oggi nella GTSPRINT, dando da subito prova di fare sul serio. Alle spalle della Rossa di Maranello si è attestato Glauco Solieri su Porsche 997 GTS3 Autorlando Sport, team con il quale il driver bolognese è legato indissolubilmente dal 2011.

alexander-talkanits_resize

Dietro Ferrari e Porsche si è portata la Corvette Z06R preparata dalla RC Motorsport, su cui a dividersi il sedile in questo 2013 saranno l’esperto Roberto Del Castello e l’altrettanto veloce Piero Necchi. Bene anche gli alfieri del Team Ferrari Ukraine (squadra che gode del supporto tecnico della AF Corse), Andrii Kruglyk e Ruslan Tsypalkov, che con il quarto crono hanno preceduto i compagni di box Claudio Sdanewitsch e Michele Rugolo (Ferrari 458 Italia GTS3 AF Corse). Bene anche la Maserati Granturismo MC GT3, che quest’anno avrà al volante un equipaggio di peso: il campione SUPERSTARS Max Pigoli ed il compagno rivale Andrea Dromedari. La vettura del Tridente ha percorso otto tornate fermandosi sul sesto tempo precedendo il campione in carica GTS3 Mario Cordoni, il quale in questa stagione avrà come coéquipier Massimo Mantovani.

Nel GTS Cup Trophy i più veloci sono stati i debuttanti Gianluca Carboni e Marco Cassarà su Porsche 997 (Petri Corse), seguiti da un’altra supercar della Casa di Stoccarda, la 997 di Steven Goldstein e Antonio De La Reina, duo campione di classe GTSPRINT nel 2011.

Il secondo turno di prove libere, sempre della durata di 60 minuti prenderà il via alle ore 18.15.

Banner

MotoGP: Jorge Lorenzo vola nelle qualifiche ufficiali


Jorge Lorenzo - Yamaha Factory Racing

Grande prestazione del leader del mondiale che domani difenderà i suoi 38 punti di vantaggio partendo dalla pole del Gran Premio Iveco de Aragón. Secondo Pedrosa, terzo Crutchlow.

Sabato, 29 settembre 2012
Cielo coperto, nuvoloni e temperature basse. Ecco gli ingredienti che “condiscono” la giornata di prove ufficiali del Gran Premio IVECO al Motorland di Aragon. Le condizioni non promettono nulla di buono ai Top Riders della classe regina decidono di scendere in pista con l’intenzione di realizzare subito il tempo, prima dell’eventuale arrivo della pioggia. Questo vuol dire riuscire a mandare subito in temperatura gli pneumatici con un asfalto dalla temperatura molto bassa, per poter subito azzardare un giro veloce. Purtroppo il primo a fare le spese è il pilota del Team Repsol Honda Daniel Pedrosa, che inaugura le prove ufficiali con una bella scivolata senza conseguenze per lui, ma costretto ad utilizzare la seconda moto. Certo non è un bel modo per festeggiare al meglio il giorno del suo compleanno.
Qualche giro dopo, lo emulano Yonny Hernandez ed anche Valentino Rossi che, come al solito, perde l’anteriore della sua Desmo16; probabilmente la gomma non era ancora entrata in temperatura, ed inoltre il pilota di Tavullia avrebbe affrontato l’ingresso in quella curva con una traiettoria di circa 40cm più larga.
Nulla da dire invece per Jorge Lorenzo. Il numero 99 realizza giri veloci uno dietro l’altro, portandosi a casa l’ennesima Pole Position. Il suo rivale nella lotta al campionato, chiude in ogni caso in seconda posizione a soli 88 millessimi di secondo…e conosciamo bene le partenze che Camomillo è in grado di fare. Sarà sicuramente una lotta all’ultima curva.

Daniel Pedrosa - Team Repsol Honda

A chiudere, in terza posizione, troviamo un Cal Crutchlow (Yamaha Monster Tech3) in forma smagliante. Anche il pilota inglese non sbaglia praticamente nulla, portandosi a casa la terza casella in griglia di partenza. La quarta posizione in griglia verrà invece occupata dall’ americano Ben Spies, anch’egli in grande forma. Seguono nell’ordine Stefan Bradl (Team Honda LCR), e l’altro pilota del Team Yamaha Tech3, Andrea Dovizioso, un pò in ombra nella sessione di qualifiche ufficiali, e probabilmente poco a suo agio su questo circuito. Ottima la prestazione di Jonathan Rea, che anche in questa gara sostituisce l’infortunato Casey Stoner. Il pilota inglese, che porta sulle spalle anche il peso del Mondiale SuperBike, chiude le qualifiche ufficiali con un fantastico sesto posto, precedendo meritatamente le due Ducati ufficiali. Valentino Rossi chiude settimo in griglia ed il compagno di squadra Nicky Haiden lo affiancherà partendo dall’ottava casella.

Cal Crutchlow - Yamaha Monster Tech3

MotoGP Qualifying Practice Classifica 2012
1. Jorge Lorenzo SPA – Yamaha Factory racing Yamaha – 1’49.404
2. Daniel Pedrosa SPA – Repsol Honda Honda – 1’49.492
3. Cal Crutchlow GBR – Yamaha Monster Tech3 Yamaha – 1’49.576

Fantastica la prestazione in Moto2 di Simone Corsi (Came IodaRacing Project), che acciuffa la pole proprio al limite delle prove ufficiali.

Simone Corsi - Came IodaRacing Project

Nella categoria minore sarà Jonas Folger (Mapfre Aspar Team Moto3) a partire dalla prima casella sulla griglia.

Jonas Folger - Mapfre Aspar Team Moto3

FONTE: FANPAGE.IT MotoGP: Jorge Lorenzo vola nelle qualifiche ufficiali
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

MotoGP: Aragon, prove libere. Il maltempo colpisce ancora


Valentino Rossi - Ducati Team

Anche ad Aragon, come a Misano due settimane fa, il maltempo condiziona la prima giornata di prove libere.Poca attività per la classe regina. Rossi, secondo nella prima sessione a 860 millesimi dal compagno di scuderia, viene rallentato da un problema al cambio durante la seconda tornata.

Venerdì, 28 Settembre 2012
A distanza di due settimane dalla gara di Misano Adriatico, è ancora il maltempo a dettare legge durante la prima giornata di prove libere.
Siamo ad Aragon, in Spagna, Gran Premio Iveco,sul circuito disegnato dall’architetto tedesco Hermann Tilke. Sono i “cuccioli” della Moto3 ad aprire le danze, inaugurando il tracciato nella prima sessione di prove libere del mattino. La pista, reduce dalla pioggia della notte, è in condizioni difficili, tanto da regalare subito le prime scivolate che si susseguono numerose durante tutta la sessione. La presenza di olio sulla pista, a seguito di una caduta, costringe la direzione di gara ad esporre la bandiera rossa.

Il più veloce è Miguel Oliveira, che nonostante una scivolata rimane in testa al gruppo della classe minore. Maverick Viñales, diretto inseguitore del leader della classifica iridata Sandro Cortese, non trova il giusto feeling con il tracciato e chiude al decimo posto.

Miguel Oliveira - Team Estrella Galicia 0,0

Moto3 Free Practice Nr. 1 Classifica 2012
1. Miguel Oliveira POR – Team Estrella Galicia 0,0 Suter Honda2’11.415
2. Luis Salom SPA – Team RW Racing GP Kalex KTM2’12.770
3. Jonas Folger GER – Mapfre Aspar Team Moto3 Kalex KTM2’12.839

Moto3 Free Practice Nr. 2 Classifica 2012
1. Miguel Oliveira POR – Team Estrella Galicia 0,0 Suter Honda2’16.726
2. Danny Kent GBR – Team Red Bull KTM Ajo KTM2’16.909
3. Zulfahmi Khairuddin – MAL – Team AirAsia-Sic-Ajo KTM2’16.997

L’interruzione della Moto3 ritarda la partenza della classe regina, che vede però pochi partecipanti a darsi battaglia sul circuito. Le condizioni poco interpretabili dell’asfalto fanno preferire alla maggior parte dei Top Riders il box, anzichè l’umido asfalto. A fine sessione i primi due posti sono occupati dalle due Ducati ufficiali. L’americano Nicky Hayden stacca di 806 millesimi il compagno di squadra Valentino Rossi, reduce dal podio di Misano Adriatico. Segue la CRT di Aleix Espargaró.

Nicky Hayden - Ducati Team

Diversa la seconda sessione di prove che propone un asfalto completamente bagnato, adatto quindi a testare il setup “RAIN”. Avremmo dovuto vedere il Dottore e la sua Desmo16 a loro perfetto agio in queste condizioni, ma stranamente il pilota di Tavullia si ritrova, a fine turno, relegato in ottava posizione con un ritardo di oltre due secondi da Ben Spies, leader della seconda sessione.

Ben Spies - Yamaha Factory Racing

A cosa imputare un risultato del genere, quando è risaputo che la rossa di Borgo Panigale adora le condizioni “anfibie”? Da notare che Nicky Hayden chiude comunque la sua giornata al quarto posto con un tempo di tutto rispetto e non troppo distante dal leader. Ma allora cosa è successo al Dottore? Con tutta questa pioggia avrà preso un raffreddore? Le nuove modifiche testate la scorsa settimana hanno migliorato la situazione in condizioni di asciutto, ma le hanno peggiorate sul bagnato?… No, nulla di tutto ciò.
Un problema al cambio, probabilmente di natura meccanica (la marce saltavano e spesso si ritrovava in folle), ha rallentato Valentino Rossi nella seconda tornata di prove, senza riportare fortunatamente danni al motore.
La seconda moto, però, non ha restituito a Valentino il feeling della rossa ufficiale. Ma nulla di preoccupante…per le prove ufficiali, la prima moto tornerà “in forma”.
Valentino ha però confermato le buone sensazioni date dal nuovo telaio e dal nuovo forcellone anche sul bagnato, aspettando l’asciutto per tratte le conclusioni definitive.
I due spagnoli in lotta per il Mondiale, Daniel Pedrosa e Jorge Lorenzo chiudono il secondo turno di libere, rispettivamente al secondo ed al terzo posto.

Daniel Pedrosa - Team Repsol Honda

Jorge Lorenzo - Yamaha Racing Factory

MotoGP Free Practice Nr. 1 Classifica 2012
1. Nicky Hayden USA – Ducati Team Ducati2’04.890
2. Valentino Rossi ITA – Ducati Team Ducati2’05.750
3.Aleix Espargarò SPA – Team Power Electronics Aspar ART2’07.378

MotoGP Free Practice Nr. 2 Classifica 2012
1. Ben Spies USA – Yamaha Factory Racing Yamaha2’00.219
2. Daniel Pedrosa SPA – Repsol Honda Team Honda2’00.285
3. Jorge Lorenzo SPA – Yamaha Factory Racing Yamaha2’00.746

In Moto2, l’italiano Andrea Iannone chiude la prima tornata di libere in testa alla classifica, seguito da Gine Rea e Thomas Luthi.
La seconda sessione vede come leader Johann Zarco, seguito da un ottimo Alex De Angelis. Segue, mantenendo un passo costante, Thomas Luthi

Moto2 Free Practice Nr. 1 Classifica 2012
1. Andrea Iannone ITA – Speed Master Speed Up2’07.981
2. Gino Rea GBR – Federal Oil Gresini Moto2 Suter2’08.392
3. Thomas Luthi SWI – Interwetten-Paddock – Suter2’08.751

Moto2 Free Practice Nr. 2 Classifica 2012
1. Johann Zarco FRA – JIR Moto2 Motobi2’07.844
2. Alex De Angelis ITA – NGM Mobile Forward Racing FTR2’08.134
3. Thomas Luthi SWI – Interwetten-Paddock – Suter2’08.190

FONTE: FANPAGE.IT MotoGP: Aragon, prove libere. Il maltempo colpisce ancora
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

SBK – Misano Adriatico


From the last season.

Copyright©FeliceMonteleone

Casey Stoner il più veloce nel venerdì di Le Mans



Sono sufficienti sei giri sul tracciato di Le Mans per rompere la barriera dell’1’35 e trovare saldamente il comando della classifica dei tempi per Casey Stoner. L’australiano del Team Repsol Honda chiude con il miglior tempo di 1’34.321. Solo il compagno di squadra Dani Pedrosa è in grado di avvicinare il crono del Campione del Mondo in carica, anche se rimane a poco meno di 6 decimi di ritardo….
Articolo Completo:motogp.com · Subito Stoner nelle fp1.
FONTE e IMMAGINI: MOTOGP.COM

SUPERBIKE NEWS


ll meteo sorride alla Superbike e sotto un cielo quasi sereno Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) ha stabilito il giro veloce nella seconda e ultima sessione di prove libere in 1’28.857.

Il gruppo dei migliori si compatta ulteriormente: venerdi, dopo la qualifica uno, c’erano dodici piloti in un secondo, adesso i top ten sono divisi da appena cinque decimi. E’ un dato significativo perchè nelle libere 2 le squadre provano in configurazione da gara.

Avanza anche l’iridato Carlos Checa (Althea Racing) autore di un ottimo 1’28.905 davanti a Leon Haslam (BMW Motorrad), Jakub Smrz (Liberty Racing Team Effenbert) e Tom Sykes (Kawasaki Racing).

Articolo Completo: Jonathan Rea sale al vertice nelle seconde libere.

FONTE e IMMAGINI: WORLDSBK.COM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: