Archivi Blog

A DONINGTON LUIGI FERRARA CELEBRA IL SUO PRIMO SUCCESSO STAGIONALE NELLA SUPERSTARS CON LA MERCEDES C63 AMG COUPE’ DEL R.R.T.


Banner

GIOVANNI BERTON (BMW) E THOMAS BIAGI (MERCEDES) COMPLETANO IL PODIO DI GARA 1

Castle Donington, 1 settembre 2013

Grande prova di Luigi Ferrara nella prima gara SUPERSTARS del fine settimana di Donington. Il portacolori del team R.R.T. dopo aver messo a segno la pole, nonostante i problemi riscontrati nelle prove libere dove la squadra romana aveva dovuto addirittura sostituire il motore della Mercedes C63 AMG Coupé, è stato protagonista assoluto del primo start della giornata in cui ha tenuto il comando dal primo all’ultimo giro.

luigi-ferrara-donington-2013-01

Non poteva andare meglio di così a Giovanni Berton (BMW M3 Team BMW Dinamic), abile nello sfruttare una perdita d’olio della Lexus (MRT By Nocentini) di Diego Romanini, che ha permesso al pilota vento di sopravanzare i piloti che lo precedevano e di portarsi dritto verso la conquista della medaglia d’argento. Costante anche il leader della classifica internazionale Thomas Biagi, che con il terzo posto di oggi può festeggiare l’ottavo podio stagionale con la Mercedes C63 AMG ufficiale. Ottima la corsa di Gianni Morbidelli su Audi RS5 (Audi Sport Italia), che nonostante i 60 kg di zavorra e l’intervento del Bop è riuscito a chiudere sulla quarta piazza davanti all’ex F1 Tonio Liuzzi (Mercedes C63 AMG).

Da evidenziare sia la buona gara della Lexus di Diego Romanini, che aveva orbitato nella top-ten prima della rottura del motore nelle fasi finali della gara, sia la performance del debuttante Colin Turkington (BMW M3 Scuderia Giudici), sesto per quasi tutta la corsa prima di essere coinvolto in un contatto che ha visto chiudere anzitempo la sua gara.

CRONACA. Allo scattare del semaforo verde Ferrara tiene saldamente la prima posizione seguito dall’alfiere della Mercedes-AMG Romeo Ferraris Liuzzi e dalla BMW di Berton. Protagonista subito Biagi che scavalca la RS5 di Morbidelli che sfila così in quinta posizione proprio davanti al britannico Turkington. A farsi vedere è ancora Biagi, che all’ultima curva prima del rettifilo della partenza infila Berton e va a conquistare la terza posizione, durante la stessa manovra di sorpasso è scaltro anche Morbidelli che approfitta del largo della M3 del pilota del Team BMW Dinamic per sopravanzarlo. Poco dopo ad “infiammare” la tribuna davanti ai box è il contatto tra Andrea Bacci e Francesco Sini, con quest’ultimo costretto al ritiro dopo aver urtato la parte posteriore della Camaro. La muscle car ferma sull’erba chiama l’intervento in pista della safety-car, il tutto durante il quinto giro. Prima de llo sventolare della bandiera verde anche Domenico Schiattarella rientra in pit-lane per alcuni problemi al cambio della sua Lumina. Al restart Turkington passa la vettura gemella di Berton e si porta in sesta posizione, nel gruppo di testa invece Morbidelli restituisce il favore a Biagi e riconquista la terza piazza. Colpo di scena nelle battute finali con la Lexus che a seguito della rottura del motore perdeva olio in prossimità del tornantino stravolgendo le prime posizioni. Ferrara è bravo a tenere in pista la macchina e a mantenere la prima posizione, Berton riesce a passare sulla traiettoria giusta ed approfittando della confusione di alcune vetture costrette a manovre di contenimento per non insabbiarsi, si porta alle spalle della Mercedes Coupé. Biagi riprende la terza posizione seguito dal compagno di squadra Liuzzi. Ancora emozioni all’ultimo giro con Morbidelli su Liuzzi, con quest’ultimo costretto a cedere il passo al pesarese che chiude la gara così in quarta posizione.

Gara 1 (top 5):
1. Ferrara (Mercedes C63 AMG Coupé) 16 giri in 27’18.861;
2. Berton (BMW M3 E92) 1.874;
3. Biagi (Mercedes C63 AMG) 2.678;
4. Morbidelli (Audi RS5) 2.926;
5. Liuzzi (Mercedes C63 AMG) 5.202.

DOMANI PARTE IL WEEKEND DELLA SUPERSTARSWORLD SUL CIRCUITO DI DONINGTON PARK


Logo2013

SESTA TAPPA PER LE DUE SERIE INTERNAZIONALI PROMOSSE DALLA SWR CON I GIOCHI PER IL TITOLO SIA DELLA SUPERSTARS SIA DELLA GTSPRINT APERTI COME NON MAI

Castle Donington, 30 agosto 2013

Sesto atto della SUPERSTARSWORLD pronto ad andare in scena questo fine settimana sullo storico tracciato di Donington Park, dove dalla giornata di domani accenderanno i motori i bolidi da oltre 500 cavalli della SUPERSTARS e le vetture della GTSPRINT.

Lotta al vertice nella International Series tra la Mercedes C63 AMG ufficiale di Thomas Biagi e la Audi RS5 (Audi Sport Italia) di Gianni Morbidelli, che dopo ben quattro vittorie consecutive ha portato a sole tre lunghezze il distacco dal pilota bolognese. Anche Vitantonio Liuzzi (Mercedes AMG Romeo Ferraris) dalla terza posizione siede allo stesso tavolo dei contendenti al titolo 2013, dove oltre a Mercedes ed Audi figura anche la BMW con Giovanni Berton. Il giovane asso del Team BMW Dinamic, alla sua prima volta sul tracciato inglese dovrà guardarsi le spalle dagli attacchi di un velocissimo Luigi Ferrara, protagonista in questa stagione con l’unica Mercedes C63 AMG Coupè (R.R.T.). Dopo l’ottima performance di Zolder, rientra anche Domenico Schiattarella tra le fila della Solaris Motorsport di Roberto Sini, che metterà nuovamente a disposizione dell’ex F1 la Chevrolet Lumina oltre alla Camaro di Francesco Sini. Grande attesa per l&rsq uo;esordio nella serie dell’idolo locale Colin Turkington: il campione del BTCC sarà al volante di una M3 E92 della Scuderia Giudici, vettura che quest’anno è stata messa alla frusta da autentici assi del motorsport come Christian Klien e Renaud Kuppens. Sulla griglia di Donington torna in SUPESTARS Roberto Papini tra le fila della Caal Racing, la compagine guidata da Corrado Canneori oltre al pilota umbro potrà contare anche sulla vettura gemella (Mercedes C63 AMG) affidata ad Andrea Bacci. Pronte a scendere in pista anche le due BMW M3 di Max Mugelli e Mauro Trentin (Team BMW Dinamic), mentre a contendersi il primato nella classe Star Drivers saranno Gianni Giudici (BMW M3 Scuderia Giudici) e Francesco Ascani (BMW M3 Todi Corse). Confermano l’importante varietà di brand anche per la tappa d’oltremanica la Lexus ISF di Diego Romanini (MRT by Nocentini) e la Cadillac CTS-V della RC Motorsport.

STS-DONINGTON

In GTSPRINT duello Audi contro Porsche. In testa alla classifica generale il giovanissimo Thomas Schöffler, il quale con la R8 LMS della Audi MTM divisa questo fine settimana con l’esperto Oliver Jarvis, terzo anche quest’anno nella 24h di Le Mans proprio con una vettura di Ingolstadt, si trova davanti a Glauco Solieri (Porsche 997 Autorlando Sport) per soli tre punti. Pronta ad inserirsi tra le due GT tedesche la Corvette Z06 R della RC Motorsport di Roberto Del Castello e Piero Necchi, mentre sono pronte al via ben quattro Ferrari 458 Italia: due Rosse di Maranello schierate dal team Ombra Racing per il duo Cordoni-Mantovani e per Fernando Croce e l’esordiente Matteo Beretta. Altre due vetture di Maranello portano i colori del Team Ukraine, la prima per la coppia vincitrice del round di Brno composta dall’ucraino Andrii Kruglyk e dall’italiano Raffaele Giammaria e la vettura gemella di Ruslan Tsyplakov. Doppio impegno per Gianni Giudici ch e correrà anche nella GTSPRINT al volante di una Ginetta G50 GT4.

Copertura TV
Tanti gli appassionati inglesi attesi sulle tribune, ma per chi non potrà recarsi in autodromo questo fine settimana, tutte le gare della SUPERSTARSWORLD potranno essere seguite comodamente da casa su Motors TV UK in Inghilterra e su RAI SPORT 2 in Italia che propone il seguente palinsesto: collegamento con Gara 1 SUPERSTARS alle 19.00, mentre Gara 2 alle 20.00. Gara 1 GTSPRINT alle 21.05 e Gara 2 a partire dalle ore 22.20.

Banner

SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES: GIANNI MORBIDELLI PUNTA SUL PROSSIMO APPUNTAMENTO DI BRNO PER RIPORTARE SUL PODIO LA RS5 DEL TEAM AUDI SPORT ITALIA


Logo2013

IL PLURICAMPIONE SUPERSTARS AMBISCE AL TITOLO 2013 AL VOLANTE DELLA BERLINA DI INGOLSTADT

Roma, 24 aprile 2013

Quattro titoli nella SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES (due messi a segno proprio con i colori di Audi Sport Italia, nel 2007-2008): per Gianni Morbidelli quello nella categoria riservata alle vetture da oltre 500CV è un “capitolo” in cui rimangono ancora tanta pagine da riempire, dopo essere stato indiscusso protagonista anche nel corso della passata stagione in cui è riuscito a conquistare due strepitose doppiette sul circuito di Donington Park e nella prestigiosa cornice di Spa-Francorchamps.

L’ex pilota di F.1 (67 corse disputate nella massima categoria, con un’importante parentesi in Ferrari, sia come collaudatore, che in qualità pilota titolare nel Gran Premio d’Australia del 1991), anche quest’anno ha confermato la sua presenza nella serie organizzata da SWR, ancora al volante dell’Audi RS5 con cui ha già mostrato di fare sul serio in occasione dello “start” stagionale di Monza. Sul tracciato brianzolo, noto per non essere particolarmente adatto alle prestazioni della vettura della Casa dei quattro anelli, il driver pesarese ha ben impressionato per essersi portato a ridosso del podio in entrambe le gare.

gianni-morbidellijpg_resize

“Sulla carta Brno dovrebbe essere un circuito che si avvicina maggiormente alle caratteristiche tecniche della nostra vettura. – ha dichiarato Morbidelli – Ma ci renderemo conto del nostro vero potenziale solo una volta scesi in pista. A Monza le Mercedes hanno fatto vedere che avevano un passo in più e sono sicuro che avranno da dire la loro anche nei prossimi appuntamenti. Per questa stagione abbiamo ambizioni molto alte, nel 2012 ho collezionato belle vittorie, ma una serie di sfortune non mi hanno permesso di lottare per il titolo, adesso puntiamo al riscatto”.

Banner

Superstars International Series – Vallelunga Round


Superstars International Series – Vallelunga Round

Superstars International Series

Johan Kristoffersson – 2012 Superstars Champion

Thomas Biagi

Giancarlo Fisichella

Vitantonio Liuzzi

Andrea Larini

Thomas Schoffler

Gianni Morbidelli

Copyright 2012©FeliceMonteleone

Superstars International Series: l’Audi RS5 conquista Vallelunga


Davanti a 33.000 spettatori, un grandioso Johan Kristoffersson porta a casa una splendida doppietta al volante della sua Audi RS5 del Team KMS. Si chiude così la tappa romana di Vallelunga. Prossimo appuntamento con la Superstars il 28 Ottobre nell’autodromo di Pergusa. Tra le tante iniziative, Superstars e Nadia Accetti insieme per il progetto “Deve Vincere La Vita” (associazione Donna Donna Onlus)

Superstars International Series - Autodromo di Vallelunga "Piero Taruffi"

La tappa romana del campionato Superstars International Series (organizzato da FGGroup), sarà sicuramente da ricordare sotto tanti punti di vista. L’autodromo di Vallelunga Piero Taruffi, ha infatti accolto sulle sue tribune la bellezza di ben 30.000 appassionati che fin dalle prime ore della mattina hanno intasato le principali vie di accesso al tracciato capitolino. Traffico quasi paralizzato per giungere in circuito; e non poteva essere diversamente, visto l’irresistibile richiamo di una sfida al cardiopalma tra alcune delle stelle internazionali più accreditate nel mondo delle ruote coperte; tra le tante novità, l’esordio nella categoria del pilota romano Giancarlo Fisichella.

Il pubblico è stato ampiamente ripagato grazie agli appassionanti duelli che si sono susseguiti in pista e che hanno dato una svolta al campionato con un cambio al vertice. Le caratteristiche miste del circuito romano hanno infatti favorito di gran lunga le doti delle spettacolari Audi RS5 che, grazie alla trazione integrale, sono riuscite a portare a casa una splendida doppietta.

Lo svedese Johan Kristoffersson, a bordo della sua Audi RS5 sale infatti sul gradino più alto del podio sia in Gara1 che in Gara2. Grazie a questa doppietta il giovane pilota scavalca l’italiano Vitantonio Liuzzi con la Mercedes C63 AMG del Team CAAL Racing, portandosi in testa alla classifica iridata. Liuzzi ha chiuso la trasferta romana con un quarto ed un settimo posto, quest’ultimo a causa di un “lungo” mentre lottava per le primissime posizioni, trovandosi ora con un gap di 10 punti dallo svedese. Nella gara della mattina era stato il giovane tedesco Thomas Schöffler, sulla RS5 dell’Audi MTM Motorsport, a centrare il secondo posto, con Thomas Biagi, sulla BMW M3 del Team BMW Dinamic, sul terzo gradino.

Kristoffersson Johan (SWE) in bagarre con Vitantonio Liuzzi (ITA)

Anche in Gara 2, come già detto, è il giovane Johan Kristoffersson a salire sul gradino più alto del podio; secondo e terzo posto tutto italiano con i compagni di squadra Giovanni Berton e Max Mugelli, entrambi su M3, con Schöffler quarto davanti a Gianni Morbidelli. Proprio il pilota pesarese nella gara della mattina era in lotta per il podio quando è stato penalizzato con un drive through per un contatto con Liuzzi.

L’esordio nella categoria del pilota romano Giancarlo Fisichella, si conclude con un ottavo posto in Gara 1, ed un undicesimo posto in Gara 2 (in quest’ultima partiva dalla Pole Position per via del regolamento che inverte le prime 10 posizioni in griglia tra Gara 1 e Gara 2). Nelle fasi conclusive della gara pomeridiana, Giancarlo si è trovato in lotta con Liuzzi proponendo al pubblico di appassionati un bellissimo duello tra due ex piloti di Formula1.

Giancarlo Fisichella - Maserati Quattroporte Swiss Team

Per quanto concerne la categoria GT Sprint International Series, le due sfide hanno invece visto imporsi rispettivamente la nuovissima Maserati GT-MC3 affidata in Gara 1 a Alessandro Pier Guidi (Swiss Team) e alla Ferrari 458 Italia di Andrea Palma, secondo nella prima gara e che ha così festeggiato sul circuito di casa il titolo 2012 che aveva già conquistato in occasione della precedente gara a Spa.

sul circuito di Pergusa, il prossimo 27/28 ottobre si chiuderanno i giochi del Campionato Italiano SUPERSTARS, dove a contendersi il titolo saranno lo stesso Johan Kristoffersson, leader della classifica tricolore, seguito da Thomas Biagi, Vitantonio Liuzzi ed Andrea Larini. Situazione diversa invece per la serie internazionale che si concluderà con la trasferta indonesiana di Sentul e che vede lo svedese sempre in testa tallonato da Liuzzi a dieci punti e dallo stesso Biagi.

Dunque un fine settimana denso di appuntamenti ed emozioni, come ormai la categoria ci ha abituato. A chiudere la kermes di questo weekend, il tracciato capitolino di Vallelunga non ha solamente ospitato il campionato Superstars International Series, ma quest’ultimo si è fatto portavoce di una bellissima iniziativa denominata “Deve Vincere La Vita”. In questi giorni ho avuto l’occasione, e soprattutto la fortuna di conoscere una persona straordinaria, Nadia Acetti, direttore dell’associazione Donna Donna Onlus, associazione nata per combattere e vincere i Disturbi del Comportamento Alimentare e gli stereotipi. Nadia, i piloti del Superstars International Series, e lo staff della categoria, hanno dato vita ad un set fotografico direttamente nel paddock dell’autodromo ed in pista, per la realizzazione di un calendario. Anche io ho avuto la fortuna di partecipare come fotografo alla realizzazione di alcuni scatti che arricchiranno il backstage della manifestazione.

Vi lascio il link al sito web dell’associazione.
Sito Web Associazione: Donna Donna Onlus

Nadia Accetti e Maurizio Flammini - Autodromo di Vallelunga

La Superstars si conferma ancora una volta una categoria che sa regalare ai suoi appassionati momenti di pura adrenalina con le “sportallate” in pista, ma riesce a dare il giusto peso e la giusta visibilità anche ad eventi che con i motori hanno poco da condividere, ma che fanno bene all’anima ed al cuore.

Vi aspetto al prossimo appuntamento presso l’autodromo di Pergusa, tappa che concluderà il Campionato Italiano Superstars.

FONTE: FANPAGE.IT Superstars International Series: l’Audi RS5 conquista Vallelunga
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

Superstars International Series: si accendono i riflettori a Vallelunga


Roma, 3 Ottobre 2012
Solamente 3 giorni ci dividono dal terzultimo attesissimo appuntamento del campionato Superstars International Series, organizzato da FGGROUP. L’organizzazione promette grandissime novità per i suoi appassionati, ma gli occhi sono sicuramente puntati sull’esordio nella categoria di un grandissimo nome del circus della Formula1; Giancarlo Fisichella infatti sarà per la prima volta al volante di una vettura di questo campionato. Il pilota romano sarà alla guida della Maserati Quattroporte messa a disposizione da Guido Bonfiglio team principal di Swiss Team. Il debutto del campione romano (reduce dal successo ottenuto domenica scorsa ad Al Sakhir nel World Endurance GTE Pro con una Ferrari 458), accende la sfida nei confronti dell’attuale leader della classifica della categoria, Vitantonio Liuzzi, alfiere della Caal Racing, con la Mercedes C63 AMG.

Vitantonio Liuzzi - CAAL Racing, Mercedes C63 AMG

Confronti di elevato livello, dunque, con lo stesso Liuzzi intenzionato a difendere la vetta della classifica dal veloce Johan Kristoffersson, a soli 19 punti,dominatore delle due gare di Imola lo scorso aprile e in testa al campionato italiano con la sua Audi Sport KMS e, a sole tre lunghezze, il bolognese Thomas Biagi, portacolori della BMW, secondo nella serie tricolore. Tre differenti marchi nelle prime tre posizioni, con l’altra Audi Sport Italia del plurititolato Gianni Morbidelli (quarto) sempre in agguato, dopo la doppietta di Spa e l’ottima prestazione sul tracciato inglese di Donington. Ma lo spettacolo non finisce qui; a contorno della massima categoria, anche la GTSprint International Series assicurerà un grandissimo spettacolo ricco di agonismo ed adrenalina.
Per Andrea Palma infatti, campione in anticipo con la Ferrari 458 GTS2 del Black Team, è l’occasione d’oro per celebrare nel migliore dei modi sulla pista di casa il titolo conquistato lo scorso luglio, ma senza togliere la “suspance” che contraddistingue la lotta nelle altre classi. Aggiungiamo anche il Ferrari Challenge Trofeo Pirelli…ed il weekend è pronto a garantire al giusta dose di velocità ed emozione.

Johan Kristoffersson - KMS, Audi RS5

Thomas Biagi - Team BMW Dinamic, BMW M3 E92

Gianni Morbidelli - Audi Sport Italia, AUDI RS5

Come di consueto, le iniziative per il pubblico sono innumerevoli, a partire dall’ormai consolidato FREE TICKET che quest’anno ha fatto registrare un record a livello di adesioni; a far da graditissima cornice al Superstars International Series, un evento nell’evento: il Tuning Night, organizzato e gestito dall’azienda PR EVENTS, manifestazione che unisce migliaia di amanti dell’eleborazione estrema e del car audio.
Insomma…gli ingredienti per un grandissimo weekend all’insegna dei motori e dell’adrenalina ci sono, quindi non manca che attendere con impazienza il fine settimana.

AUTODROMO DI VALLELUNGA “PIERO TARUFFI”
Qualche informazione di dettaglio sul circuito che ospiterà la kermesse romana del Campionato Superstars International Series:

Vallelunga - Auodromo Piero Taruffi

Anno di costruzione: 1951
Lunghezza Circuito Internazionale: 4.085 m (per moto 4.110 m)
Lunghezza Circuito Club: 1.746 m
Direzione: Oraria
Larghezza: min 11 m – max 14 m
Curve: a destra 6 – a sinistra 6
Raggio di curva: min 23 m – max 166 m
Capacità Tribuna Traguardo permanente: 5.000 spettatori
Capacità Tribuna Collina temporanea: 15.000 spettatori
Capacità Prato: 12.000 spettatori
Capacità totale: 32.000 spettatori
Postazioni commissari di percorso: 22 con radio
Box: 24

FONTE UFFICIALE: AUTODROMO VALLELUNGA Circuito di Vallelunga – Dati Tecnici

ARTICLO E FOTOGRAFIE: Copyright 2012©FeliceMonteleone

Gianni Morbidelli ci riprova in Ungheria


«A Budapest punto a vincere. Vincere è nel mio DNA!». Con queste parole Gianni Morbidelli rilancia la sfida nella SUPERSTARS, con l’obiettivo di portare nuovamente al successo la Audi RS5 dopo la doppietta ottenuta nella trasferta inglese di Donington. In occasione del prossimo appuntamento dell’Hungaroring, in programma nel primo fine settimana di luglio, il pilota pesarese vuole confermarsi al “top”…..

Articolo Completo: “IN UNGHERIA PER VINCERE”

SOURCE & CREDITS: EUROSUPERSTARS.COM

Delusione per Gianni Morbidelli


Delusione per l’ex pilota della Formula1 Gianni Morbidelli, immediatamente fuori al via di Gara1 nel Round della Superstars International Series tenutosi il 3 Giugno nel meraviglioso Autodromo Internazionale del Mugello.
Gianni Morbidelli è, non per causa sua, vittima di un incidente alla curva San Donato, la prima in fondo al rettilineo di partenza, danneggiando seriamente la sua Audi RS5. Sarà poi Andrea Larini a tagliare per primo la linea del traguardo di Gara1

In questa foto, i meccanici del Team Audi Sport Italia al lavoro per rimettere in sesto la vettura di Gianni Morbidelli.

Copyright 2012©FeliceMonteleone

Gianni Morbidelli in action at Mugello


Gianni Morbidelli on the starting grid at the beginning of Race1 at Mugello Circuit

Gianni Morbidelli in action with thw Audi RS5.

Crash in Race1 in the Mugello’s Round 7 of Superstars International Series have involved the ex Formula1 driver Gianni Morbidelli, that broken its Audi RS5

Copyright 2012©FeliceMonteleone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: