Archivi Blog

SUPERSTARS WORLD SERIES: MONZA 2013 VIDEO HIGHLIGHTS


Logo2013

SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES RACE 1

SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES RACE 2

GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES RACE 1

Annunci

MotoGP: Lorenzo c’è…ma Rossi pure


Il Qatar inaugura la stagione 2013 della MotoGP con una gara nella gara. Yamaha mette subito a segno la prima doppietta dell’anno con Lorenzo sul gradino più alto del podio. Valentino, autore di una rimonta spettacolare lo segue a 6 secondi. Ottimo l’esordio di Marc Marquez che mette le ruote della sua Honda davanti al suo compagno di squadra Dani Pedrosa.

Domenica 7 Aprile 2012 – Commercial Bank Gran Prix of Qatar

Il Qatar apre la stagione 2013 della MotoGP con una gara perfetta per Jorge Lorenzo che agguanta la prima vittoria dell’anno.
La gara notturna regala tantissime emozioni già dai primi giri. Partenza perfetta per il maiorchino che prende immmediatamente la prima posizione per non lasciarla più per il resto della gara.
Buono anche l’avvio di Andrea Dovizioso all’esordio con la Ducati Desmosedici.

Bastano pochi giri per capire che Lorenzo ha decisamente un altro passo; il vantaggio su Pedrosa aumenta giro dopo giro.
Seguono Marquez e Crutchlow. Valentino commette un piccolo errore di valutazione in staccata alla prima curva e finisce lungo perdendo tre posizioni e ritrovandosi dietro Andrea Dovizioso e Stefan Bradl.

Finalmente il Dottore riesce ad infilare il tedesco (che il giro dopo terminerà la sua gara a causa di una caduta) e si butta a capofitto all’inseguimento dei primi quattro. Nel frattempo Lorenzo continua ad incrementare il suo vantaggio sui diretti inseguitori non sbagliando praticamente nulla. Subito dietro, Perdosa, Marquez e Crutchlow girano così vicini da sembrare essere una sola moto.

Ma la gara inizia a prendere una piega diversa: Valentino Rossi trova il ritmo giusto ed inizia a ricongiungersi con il trio che le precede, girando con gli stessi tempi di Lorenzo. Nel giro di poche tornate il dottore è a ridosso di Crutchlow; Rossi mette le sue ruote davanti al pilota inglese e si lancia all’inseguimento del duo Honda che lo precede a poca distanza.
Immediato l’attacco ed il sorpasso anche a Dani Pedrosa (che nel frattempo era stato passato dal compagno di squadra), e dopo qualche curva Valentino è davanti anche a Marquez che gli darà filo da torcere fino all’arrivo.
Una grandissima gara del pilota di Tavullia, che lo porterà sul secondo gradino del podio.

La gara perfetta di Lorenzo, la fantastica rimonta di Rossi, e Marquez davanti a Pedrosa all’esordio in MotoGP, sono gli ingredienti principali del primo appuntamento del 2013.
Valentino torna finalmente a sorridere dopo due anni di insoddisfazioni in casa Ducati, e lo fa veramente in splendida forma dimostrando di essere ancora, nonostante i suoi 34 anni, un osso duro per tutti, e di aver ritrovato il suo smalto che molti davano per perso.
Sul podio e durante la conferenza stampa Valentino sorride, si dice estremamente soddisfatto della sua Yamaha e ammette anche che, se non fosse stato per il piccolo errore in avvio di gara, avrebbe potuto combattere per la vittoria.

Insomma…gli ingredienti per una bella stagione ci sono tutti e se il buongiorno si vede dal mattino…

Official image source:

MotoGP.com

Moto3 – Riders in Action


Misano Adriatico.
Moto3 Riders in action

Copyright 2012©FeliceMonteleone

Superstars International Series: l’Audi RS5 conquista Vallelunga


Davanti a 33.000 spettatori, un grandioso Johan Kristoffersson porta a casa una splendida doppietta al volante della sua Audi RS5 del Team KMS. Si chiude così la tappa romana di Vallelunga. Prossimo appuntamento con la Superstars il 28 Ottobre nell’autodromo di Pergusa. Tra le tante iniziative, Superstars e Nadia Accetti insieme per il progetto “Deve Vincere La Vita” (associazione Donna Donna Onlus)

Superstars International Series - Autodromo di Vallelunga "Piero Taruffi"

La tappa romana del campionato Superstars International Series (organizzato da FGGroup), sarà sicuramente da ricordare sotto tanti punti di vista. L’autodromo di Vallelunga Piero Taruffi, ha infatti accolto sulle sue tribune la bellezza di ben 30.000 appassionati che fin dalle prime ore della mattina hanno intasato le principali vie di accesso al tracciato capitolino. Traffico quasi paralizzato per giungere in circuito; e non poteva essere diversamente, visto l’irresistibile richiamo di una sfida al cardiopalma tra alcune delle stelle internazionali più accreditate nel mondo delle ruote coperte; tra le tante novità, l’esordio nella categoria del pilota romano Giancarlo Fisichella.

Il pubblico è stato ampiamente ripagato grazie agli appassionanti duelli che si sono susseguiti in pista e che hanno dato una svolta al campionato con un cambio al vertice. Le caratteristiche miste del circuito romano hanno infatti favorito di gran lunga le doti delle spettacolari Audi RS5 che, grazie alla trazione integrale, sono riuscite a portare a casa una splendida doppietta.

Lo svedese Johan Kristoffersson, a bordo della sua Audi RS5 sale infatti sul gradino più alto del podio sia in Gara1 che in Gara2. Grazie a questa doppietta il giovane pilota scavalca l’italiano Vitantonio Liuzzi con la Mercedes C63 AMG del Team CAAL Racing, portandosi in testa alla classifica iridata. Liuzzi ha chiuso la trasferta romana con un quarto ed un settimo posto, quest’ultimo a causa di un “lungo” mentre lottava per le primissime posizioni, trovandosi ora con un gap di 10 punti dallo svedese. Nella gara della mattina era stato il giovane tedesco Thomas Schöffler, sulla RS5 dell’Audi MTM Motorsport, a centrare il secondo posto, con Thomas Biagi, sulla BMW M3 del Team BMW Dinamic, sul terzo gradino.

Kristoffersson Johan (SWE) in bagarre con Vitantonio Liuzzi (ITA)

Anche in Gara 2, come già detto, è il giovane Johan Kristoffersson a salire sul gradino più alto del podio; secondo e terzo posto tutto italiano con i compagni di squadra Giovanni Berton e Max Mugelli, entrambi su M3, con Schöffler quarto davanti a Gianni Morbidelli. Proprio il pilota pesarese nella gara della mattina era in lotta per il podio quando è stato penalizzato con un drive through per un contatto con Liuzzi.

L’esordio nella categoria del pilota romano Giancarlo Fisichella, si conclude con un ottavo posto in Gara 1, ed un undicesimo posto in Gara 2 (in quest’ultima partiva dalla Pole Position per via del regolamento che inverte le prime 10 posizioni in griglia tra Gara 1 e Gara 2). Nelle fasi conclusive della gara pomeridiana, Giancarlo si è trovato in lotta con Liuzzi proponendo al pubblico di appassionati un bellissimo duello tra due ex piloti di Formula1.

Giancarlo Fisichella - Maserati Quattroporte Swiss Team

Per quanto concerne la categoria GT Sprint International Series, le due sfide hanno invece visto imporsi rispettivamente la nuovissima Maserati GT-MC3 affidata in Gara 1 a Alessandro Pier Guidi (Swiss Team) e alla Ferrari 458 Italia di Andrea Palma, secondo nella prima gara e che ha così festeggiato sul circuito di casa il titolo 2012 che aveva già conquistato in occasione della precedente gara a Spa.

sul circuito di Pergusa, il prossimo 27/28 ottobre si chiuderanno i giochi del Campionato Italiano SUPERSTARS, dove a contendersi il titolo saranno lo stesso Johan Kristoffersson, leader della classifica tricolore, seguito da Thomas Biagi, Vitantonio Liuzzi ed Andrea Larini. Situazione diversa invece per la serie internazionale che si concluderà con la trasferta indonesiana di Sentul e che vede lo svedese sempre in testa tallonato da Liuzzi a dieci punti e dallo stesso Biagi.

Dunque un fine settimana denso di appuntamenti ed emozioni, come ormai la categoria ci ha abituato. A chiudere la kermes di questo weekend, il tracciato capitolino di Vallelunga non ha solamente ospitato il campionato Superstars International Series, ma quest’ultimo si è fatto portavoce di una bellissima iniziativa denominata “Deve Vincere La Vita”. In questi giorni ho avuto l’occasione, e soprattutto la fortuna di conoscere una persona straordinaria, Nadia Acetti, direttore dell’associazione Donna Donna Onlus, associazione nata per combattere e vincere i Disturbi del Comportamento Alimentare e gli stereotipi. Nadia, i piloti del Superstars International Series, e lo staff della categoria, hanno dato vita ad un set fotografico direttamente nel paddock dell’autodromo ed in pista, per la realizzazione di un calendario. Anche io ho avuto la fortuna di partecipare come fotografo alla realizzazione di alcuni scatti che arricchiranno il backstage della manifestazione.

Vi lascio il link al sito web dell’associazione.
Sito Web Associazione: Donna Donna Onlus

Nadia Accetti e Maurizio Flammini - Autodromo di Vallelunga

La Superstars si conferma ancora una volta una categoria che sa regalare ai suoi appassionati momenti di pura adrenalina con le “sportallate” in pista, ma riesce a dare il giusto peso e la giusta visibilità anche ad eventi che con i motori hanno poco da condividere, ma che fanno bene all’anima ed al cuore.

Vi aspetto al prossimo appuntamento presso l’autodromo di Pergusa, tappa che concluderà il Campionato Italiano Superstars.

FONTE: FANPAGE.IT Superstars International Series: l’Audi RS5 conquista Vallelunga
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

SBK Race One at Miller Park…Checa is the King



Carlos Checa wins Race One at Miller Park.
Carlos Checa (Althea Racing Ducati) pulled a controlled win out of the bag at Miller in race one, eventually heading home Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) by 2.313 seconds. Third was Max Biaggi (Aprilia Racing) who had to work hard in the final laps to hold off Jonathan Rea (Honda World Superbike Team)……

Full Article: Carlos Checa claims race one win.

SOURCE & CREDITS: WORLDSBK.COM

Hopkins fuori gioco per Donington


Lo statunitense John Hopkins (Crescent FIXI Suzuki) non prenderà parte al quinto round della stagione World Superbike, che si terrà questo fine settimana sulla pista inglese di Donington Park, a causa del duplice infortunio rimediato in gara domenica scorsa a Monza.
Hopkins è stato vittima di un high-side nel corso di gara 1 a Monza, nel quale ha subito la frattura di un osso del piede destro e uno strappo muscolare all’anca sinistra. Le prime analisi lasciavano intravedere la possibilità di correre a Donington, ma visite più approfondite hanno rivelato un quadro clinico più complesso del previsto; per questo motivo Hopkins non ha avuto altra scelta se non quella di rinunciare all’evento.

La speranza è ora che Hopkins possa recuperare in tempo per il round di Miller Motorsports Park – evento di casa per l’americano – in programma dal 26 al 28 maggio prossimi.

Articolo Completo: Hopkins fuori gioco per Donington.

FONTE: WORLDSBK.COM

Photo – Me…at work!


Imperterrito e temerario anche sotto la pioggia.

Copyright 2012©FeliceMonteleone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: