Archivi Blog

MotoGP 2013: Valencia test commences with Lorenzo on top


motogp_info2013_header_0
VAL.160401

MotoGP™ Official Test at Ricardo Tormo
Mon, 12 November 2013
Report day 1/3

After his stunning win at Valencia in the final race of the season on Sunday it was Jorge Lorenzo who topped the timesheet again on Monday in the first day of 2014 ‘pre-season’ testing.

jorge_high_test_1024

Lap times of course do not mean a great deal at this stage, with some riders swapping machinery, many tweaking set-up and some joining new teams, but Lorenzo set the standards again – with a 1’31.257 late in the day. That lap was quicker than anyone went in Sunday’s race and came on the 2013 YZR-M1, although Lorenzo also has a 2014 development Yamaha available this week.

On the other side of the Yamaha Factory Racing box Valentino Rossi spent the day working with new Crew Chief Silvano Galbusera. The Doctor’s best time of the day was just 0.093s off Lorenzo’s best, also coming on his 2013 bike, though he too is already using the 2014 development M1.

Repsol Honda’s new World Champion Marc Marquez and his colleague Dani Pedrosa were both at the circuit but did not test on Monday – though they are expected on track on Tuesday as the battle to stay ahead of Yamaha continues.

Stefan Bradl was the fastest Honda rider on track on Monday, using his RC213V from this season to set the third best time of the day – 0.5s off Lorenzo’s pace.

New Ducati recruit Cal Crutchlow has taken Italian Crew Chief Daniele Romagnoli with him from Tech 3 to the Italian factory Ducati and the pair were working alongside new Ducati Corse General Manager Gigi Dall’Igna for the first time on Monday.

Crutchlow matched Ducati’s Sunday race pace, and was sixth overall just over 0.1s (check) behind new Ducati teammate Andrea Dovizioso who was fifth best. Dovizioso lapped in a similar pace to fourth fastest rider of the day, Andrea Iannone on the Pramac Racing Ducati.

Ducati Test Team rider Michele Pirro was 0.6s behind Crutchlow in seventh, just ahead of Yonny Hernandez – who was confirmed today to remain as Iannone’s teammate in the Pramac Racing Team permanently during the 2014 season.

Moto2 World Champion Pol Espargaro rode his first laps on his new Monster Yamaha Tech 3 MotoGP bike, in tenth spot on the timesheet, with a lap around two seconds off Lorenzo’s pace. His new teammate Bradley Smith sat things out and expects to get through all his test work for this week on Tuesday.

The new Honda RCV1000R was used for the first time by the GO&FUN Honda Gresini team as Scott Redding also got his 2014 MotoGP preparations underway, the Englishman ending up 11th overall. Cristian Gabarrini from HRC got Redding’s initial feedback on the new prototype, which the teams will adapt to over the winter.

Hiroshi Aoyama officially joined the Power Electronics Aspar team on Monday, but with Aspar only having one of their new Hondas ready for today, Nicky Hayden will have to wait until Tuesday to ride it. Aoyama was ninth best on the timesheet, 1.8s down on Lorenzo’s P1 pace.

Mike di Meglio has not ridden since the Brno Moto2™ race due to serious injury, but he was back on track today testing with the Avintia Blusens team.

Randy de Puniet should be testing with the PBM team on Tuesday as they look to confirm direction for next season, with the 2014-spec ART being prepared for the Frenchman on Monday.

The testing action at the Ricardo Tormo circuit will continue on Tuesday and Wednesday (10am-5pm both days). Live video coverage will be available again through motogp.com on Tuesday (11am-2pm).

cal_high_1024

pol_high_test_1024

scott_high_1024

cal2_high_1024

Annunci

Mauro Tononi: l’altra voce di Valentino Rossi


Provate a chiudere gli occhi. Difficilmente riuscireste a capire chi è il vero Valentino Rossi. Mauro Tononi è l’imitatore ufficiale del pluricampione del mondo di motociclismo, nonché musicista e compositore di una serie di brani musicali che rappresentano un vero e proprio inno al pilota di Tavullia. Mauro ha messo a mia disposizione e a tutti i lettori di Fanpage, la sua energia, la sua simpatia ed il suo tempo, regalandoci questa esclusiva intervista.

 
Mauro Tononi nasce a Iseo il 24 Gennaio 1984. Vive a Corte Franca, in provincia di Brescia. Nell’Aprile 2004 partecipa ad un contest organizzato da Radio DeeJay per trovare nuovi speaker radiofonici e viene subito selezionato. Il suo programma è centrato su collegamenti telefonici in cui imita il celebre campione della Moto GP Valentino Rossi. Si tratta di sketch esilaranti che trasformano Mauro Tononi nella “voce” più richiesta di Valentino Rossi. Nel settembre 2010 produce il suo primo album, “Pianeta Rosso”, dedicato all’universo MotoGP, ovviamente osservato dal punto di vista del “Dottore”. Il disco porta Mauro ad esibirsi su diversi palcoscenici, compreso quello ufficiale della festa del Fans Club di Valentino Rossi. Oltre all’attività teatrale e discografica, Mauro Tononi ha anche all’attivo 6 videoclips ufficiali (“Desmocucciolo”, “Grande Valentino”, “A Spasso per il Borgo”, “Valieno”, “Capo Jerry” e “Stai Sereno”) e sta completando la realizzazione del suo nuovo album “Arcobaleni rossi”.

FM: Felice Monteleone
MT: Mauro Tononi

FM:
Ciao Mauro, domanda banale, chissà in quanti te l’avranno già fatta…ma io te la faccio lo stesso: quando ti sei accorto che la tua voce somigliava a quella di Valentino Rossi? Ma soprattutto qual è stata la prima domanda che ti sei posto quando hai realizzato questa tua “caratteristica”?

MT:
Nel 2004 ho registrato un provino con imitazioni di personaggi famosi per partecipare alla selezione di nuovi speakear radiofonici per Radio DeeJay. Oltre a quelle di Max Pezzali e di Luciano Ligabue, c’era quella di Valentino. Albertino mi chiamò immediatamente perché voleva Valentino! Ha subito pensato a un mio intervento alla trasmissione comica “DeeJay ti vuole”. Già al primo intervento fu un successo, nessuno pensò che si trattava di un’imitazione, ma proprio di Valentino Rossi. È stato un bel periodo, tre lunghi anni in cui ho “chiaccherato” con la voce di Valentino con un sacco di ascoltatori e con personaggi del calibro di Guido Meda, Giuliano Sangiorgi e Nicola Savino… Dimenticavo, anche con lo stesso Valentino Rossi! Con la radio ho lavorato ancora per qualche anno, registrando trasmissioni come “Ciao belli”, “Sciambola” e “DeeJay Time”. È stato un bel periodo, ma poi ho scelto di fare musica e cabaret a tempo pieno.

FM:
Tu sei un grande fan e tifoso di Valentino, e quindi immagino tu conosca perfettamente tutto di lui, giusto? Ecco…secondo te sapere di avere questa cosa in comune con Valentino, ha influito anche sul resto della tuo “vivere tutti i giorni”? Quanto Valentino è entrato a far parte della tua vita e quanto della tua vita è dedicato a Valentino?

MT:
Ovviamente oggi sono condizionato quasi in ogni cosa dall’essere la “voce” di Rossi e se vuoi che te la dica tutta mi diverte moltissimo. Seguo Valentino già dai suoi esordi e sono sempre stato un suo grande fan, non è stato difficile lasciarsi condizionare ancora di più.

FM:
Ormai sei diventato un personaggio importante, ma qual è stata l’occasione, o l’evento, che ti ha fatto veramente fare il salto? Raccontami dai…

MT:
Direi, in assoluto, la partecipazione alla trasmissione “Numero Uno-Chiambretti Night”. Io e Valentino abbiamo chiacchierato con la stessa voce! E’ stato molto divertente per entrambi.

FM:
Tu hai la passione della musica; come nascono i testi delle tue canzoni dedicate e Valentino Rossi? Ma soprattutto…cosa pensa Valentino dei tuoi brani?

MT:
Valentino ha sempre apprezzato le mie canzoni. Non lo dico perché è più facile che non il contrario, ma semplicemente perché se così non fosse, mi avrebbero chiesto già da un pezzo di smettere. In questi ultimi anni, inoltre, dopo le ormai note difficoltà di cambio “motore”, le mie canzoni sono state ancora più apprezzate perché hanno contribuito a mantenere unito il Popolo Giallo, compresi quelli che cominciavano ad avere alcune perplessità sulla voglia di Valentino a proseguire, stemperando alcune tensioni e delusioni. Le canzoni parlano di Valentino, ma anche di noi, sono la mia voglia di continuare a credere in un sogno che diverte moltissimo! Stiamo sereni! Questo è il motto che vorrei rimanesse a tutti i fan di Valentino; stiamo sereni, perché comunque vada… CHE SPETTACOLO!!!

FM:
Quanti album hai realizzato fino ad oggi?
Pensi che in futuro, anche quando Valentino appenderà al tuta al chiodo, tu continuerai ad essere il suo imitatore ufficiale e a comporre canzoni in suo onore?

MT:
Dopo l’esordio con TUTTI COL 46, ho prodotto due album: 46 VOLTE UNO e PIANETA ROSSO. Tutti realizzati con canzoni originali. Non credo che smetterò di fare canzoni, anche perché Valentino ha già detto che non si ritirerà mai!!!!!

FM:
Prima di essere un imitatore sei sicuramente un tifoso; ecco…da tifoso come hai vissuto questi due anni di Valentino in casa Ducati. Secondo te l’accoppiata Valentino/Ducati, che per molti poteva rappresentare il sogno tutto italiano, dove non ha funzionato. E secondo te se Valentino fosse rimasto un altro anno, le cose sarebbero cambiate? Questa situazione è stata raccontata in qualche canzone?

MT:
Non ho più creduto al progetto Ducati già all’inizio della scorsa stagione. Conosco bene Valentino e mi basta guardare la sua espressione e i suoi occhi per capire cosa gli stia succedendo. Ma il problema maggiore, a mio avviso, non è da cercare nelle difficoltà tecnico-meccaniche della moto (si sa che Ducati è un mito ancora più grande di Yamaha o Honda), ma nel fatto che molti Ducatisti, soprattutto quelli più accaniti, non hanno aiutato Valentino a vivere in maniera positiva un momento difficilissimo. Io al sogno Ducati-Valentino ho dedicato un intero disco! Era un sogno e, quelli di Valentino, sono abituati a sognare, non è stato difficile. Certamente ho vissuto alcune amarezze, proprio in occasione di raduni Ducati, ma forse era giusto che così fosse. Pazienza!!! Stiamo sereni!!!

FM:
Dopo due anni di DesmoSedici, quest’anno Valentino torna in casa Yamaha. Hai già qualcosa di pronto per festeggiare questo evento? Che dici…arriva il decimo mondiale?

MT:
Già lo scorso anno abbiamo iniziato a lavorare al nuovo progetto. Ho pubblicato “Stai sereno” e “Capo Jerry”… Sentivo che Valentino avrebbe presto cambiato motore, ma mi andava di lanciare un messaggio positivo e felice nonostante tutto. La pubblicazione di “Valieno”, “San Valentino”, “Desmocucciolo”, “Grande Valentino” e “Spasso per il borgo”, usciti durante il primo anno Ducati, erano il mio certificato di “sognatore” pro-Valentino e pro-Ducati. Oggi, mi sento di dire a tutti che Valentino è semplicemente Valentino, indipendentemente dal motore che ha sotto il culo. È lui il cavallo di razza! Non la sua moto! Per questo motivo sto preparando un disco che “trascura” un poco l’ambiente “Motori” privilegiando molto di più l’aspetto umano della gente che i motori li vive.

FM:
Ho avuto modo di vedere i video delle tue canzoni e soprattutto ho avuto l’occasione di ascoltare i tuoi album. Uno dei temi ricorrenti è il rapporto quasi di amore tra Valentino e la sua moto; probabilmente “Canzone per lei” è la massima espressione di questo concetto.
Pensi veramente che esprimere nelle tue canzoni questo rapporto uomo/mezzo sia alla base del tuo successo? E pensi che possa essere anche alla base del successo di Valentino Rossi?

MT:
Credo che Valentino sia stato il primo pilota a mettere in evidenza la necessità di esasperare il feeling con la propria moto fino quasi a renderlo la metafora di una grande storia d’amore. Io ci ho giocato un po’ perché questa cosa ritengo sia davvero importante. È chiaro che Valentino avrà altri amori nella vita, ma è altrettanto chiaro che il suo primo vero amore rimane la vibrazione dell’asfalto e del motore. Se poi uno si chiama Valentino, diventa molto facile pensare a una canzone che si chiami San Valentino.

FM:
Prima o poi la carriera di Valentino Rossi volgerà al termine. Questo pilota sarà sicuramente ricordato per le sue capacità, e per il suo stile di guida e di interpretare le gare forse unici al mondo. Permettimi di aggiungere un pensiero personale. Le tue imitazioni e le tue canzoni entreranno di diritto a far parte di quel “libro” che ogni vero tifoso del Dottore dovrebbe avere nella propria libreria, e sicuramente aiuteranno a mantenere forte e vivo il ricordo di questo campione, anche quando la pista non avrà più l’onore di vederlo correre sul suo asfalto.

MT:
Credo che comunque vada, Tononi o non Tononi, sarà un libro meraviglioso. Ti confesso che con la nuova stagione Moto GP in arrivo non sto più nella pelle, ho già pronte nuove canzoni e voglio divertirmi con tutti i fans di Rossi! Se non entreranno nel libro di cui parli, non importa, noi ci siamo comunque!!!!

Mauro ti ringrazio per avermi dedicato parte del tuo tempo prezioso, e per avermi dato l’opportunità di scambiare quattro chiacchiere informali ed in amicizia davanti ad una birra fresca.
Spero ci possano essere presto ulteriori occasioni per continuare a parlare di te, della tue passioni e di questo grande pilota che è Valentino Rossi.
Vorrei chiudere con il video della canzone che, a mio modesto modo di vedere, più rappresenta l’amore tra Valentino e la sua “Morosa a 2 ruote

Canzone per lei

Grazie Mauro!

FONTE: FANPAGE.IT Mauro Tononi: l’altra voce di Valentino Rossi
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone e Mauro Tononi

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

From the Last Season


Marc Marquez

Marc Marquez

Moto2

Marc Marquez

ValentinoRossi_Podio

ValentinoRossi_Press_Conference

Pit Lane


Pit Lane

Pit Lane

MotoGP: Rossi e Lorenzo di nuovo compagni di squadra?


Valentino Rossi

Il comunicato ufficiale sarà diffuso nella mattinata di Ferragosto, ma già oggi possiamo dire con certezza assoluta che nelle prossime 2 stagioni Valentino Rossi correrà con la Yamaha al fianco di Jorge Lorenzo. Una decisione – quella del pilota – maturata nei giorni successivi alla pessima prestazione nel Gran Premio degli Stati Uniti conclusa da Rossi con una brutta caduta all’approccio della curva del cavatappi.

Insomma dalla Ducati Valentino non ha ricevuto le garanzie tecniche che invocava da mesi, quindi ha considerato la Yamaha come unica alternativa per chiudere in maniera dignitosa la sua carriera nel motomondiale prima di pensare a nuove avventure, che non escludono il suo passaggio alla Superbike.

A gennaio, nel meeting di Madonna di Campiglio, Rossi aveva sottolineato l’intenzione di correre in MotoGP fino al termine del 2014, di qui la durata biennale del contratto che lo legherà alla Yamaha. Con la casa giapponese Rossi ha vinto 46 Gran Premi e 4 titoli mondiali prima di un divorzio maturato per la difficile convivenza con Jorge Lorenzo che nel 2010 vinse il campionato. Ora i rapporti con il pilota spagnolo sono cambiati in meglio. La Ducati ovviamente era già al corrente della decisione e ora dovrà muoversi sul mercato per trovare un pilota da affiancare a Hayden nella prossima stagione. In pole position ci sono Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow. Chiudiamo con una piccola curiosità: sempre il 15 agosto di due anni fa, arrivò a Brno l’annuncio di Valentino in Ducati.

ARTICOLO COMPLETO: MotoGP: Rossi-Yamaha, è fatta?.

SOURCE & CREDITS: SPORT MEDIASET

Photo – Italian passion


Copyright 2012©FeliceMonteleone

Passo avanti significativo a Laguna Seca per la Ducati


“Avevamo preparato un test in cui Valentino avrebbe provato alcune cose e Nicky altre…Parliamo di motore, di gestione, ma anche di ciclistica,” ha iniziato il manager italiano. “Entrambi avrebbero provato cose diverse e poi, in funzione anche del risultato, se le sarebbero scambiate al Mugello. Così invece dovremo provare tutto al Mugello. Lì proveremo il motore che avremmo dovuto provare qui, più alcune cose su ciclistica e mappature”. Non si tratta di un test fine a se stesso, ma di un progetto più ampio… “In realtà questo è solo il primo passo di una serie di modifiche che sono pianificate nei prossimi tre test del Mugello (maggio, giugno e luglio) e che saranno dedicati alla guidabilità”.

Queste le parole di Filippo Preziosi Technical Director Ducati

Articolo: http://www.motogp.com/it/news/2012/preziosi+press+conference

FONTE:  MOTOGP.COM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: