Archivi Blog

MotoGP: Lorenzo c’è…ma Rossi pure


Il Qatar inaugura la stagione 2013 della MotoGP con una gara nella gara. Yamaha mette subito a segno la prima doppietta dell’anno con Lorenzo sul gradino più alto del podio. Valentino, autore di una rimonta spettacolare lo segue a 6 secondi. Ottimo l’esordio di Marc Marquez che mette le ruote della sua Honda davanti al suo compagno di squadra Dani Pedrosa.

Domenica 7 Aprile 2012 – Commercial Bank Gran Prix of Qatar

Il Qatar apre la stagione 2013 della MotoGP con una gara perfetta per Jorge Lorenzo che agguanta la prima vittoria dell’anno.
La gara notturna regala tantissime emozioni già dai primi giri. Partenza perfetta per il maiorchino che prende immmediatamente la prima posizione per non lasciarla più per il resto della gara.
Buono anche l’avvio di Andrea Dovizioso all’esordio con la Ducati Desmosedici.

Bastano pochi giri per capire che Lorenzo ha decisamente un altro passo; il vantaggio su Pedrosa aumenta giro dopo giro.
Seguono Marquez e Crutchlow. Valentino commette un piccolo errore di valutazione in staccata alla prima curva e finisce lungo perdendo tre posizioni e ritrovandosi dietro Andrea Dovizioso e Stefan Bradl.

Finalmente il Dottore riesce ad infilare il tedesco (che il giro dopo terminerà la sua gara a causa di una caduta) e si butta a capofitto all’inseguimento dei primi quattro. Nel frattempo Lorenzo continua ad incrementare il suo vantaggio sui diretti inseguitori non sbagliando praticamente nulla. Subito dietro, Perdosa, Marquez e Crutchlow girano così vicini da sembrare essere una sola moto.

Ma la gara inizia a prendere una piega diversa: Valentino Rossi trova il ritmo giusto ed inizia a ricongiungersi con il trio che le precede, girando con gli stessi tempi di Lorenzo. Nel giro di poche tornate il dottore è a ridosso di Crutchlow; Rossi mette le sue ruote davanti al pilota inglese e si lancia all’inseguimento del duo Honda che lo precede a poca distanza.
Immediato l’attacco ed il sorpasso anche a Dani Pedrosa (che nel frattempo era stato passato dal compagno di squadra), e dopo qualche curva Valentino è davanti anche a Marquez che gli darà filo da torcere fino all’arrivo.
Una grandissima gara del pilota di Tavullia, che lo porterà sul secondo gradino del podio.

La gara perfetta di Lorenzo, la fantastica rimonta di Rossi, e Marquez davanti a Pedrosa all’esordio in MotoGP, sono gli ingredienti principali del primo appuntamento del 2013.
Valentino torna finalmente a sorridere dopo due anni di insoddisfazioni in casa Ducati, e lo fa veramente in splendida forma dimostrando di essere ancora, nonostante i suoi 34 anni, un osso duro per tutti, e di aver ritrovato il suo smalto che molti davano per perso.
Sul podio e durante la conferenza stampa Valentino sorride, si dice estremamente soddisfatto della sua Yamaha e ammette anche che, se non fosse stato per il piccolo errore in avvio di gara, avrebbe potuto combattere per la vittoria.

Insomma…gli ingredienti per una bella stagione ci sono tutti e se il buongiorno si vede dal mattino…

Official image source:

MotoGP.com

Annunci

GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES: Il TEAM SWISS MASERATI CORSE PRONTO A SCHIERARE IN PISTA DA MONZA UNA GT MC3 PER L’EQUIPAGGIO COMPOSTO DA ANDREA DROMEDARI E MAX PIGOLI


LA VETTURA DELLA CASA DEL TRIDENTE SARÀ PRESENTE FIN DAL PRIMO APPUNTAMENTO STAGIONALE

Roma, 21 Marzo 2013

A poco più di due settimane dal primo semaforo verde dell’anno, la GTSPRINT INTERNATIONAL SERIES annuncia tra le tante squadre di rilievo a livello europeo pronte a scendere in pista in questo 2013, anche il Team Swiss Maserati Corse.

La compagine svizzera, con a capo Guido Bonfiglio, sarà presente già dalla gara inaugurale di Monza, schierando una Maserati GT MC3. La vettura modenese, che aveva esordito davanti ai 33.000 spettatori di Vallelunga mettendo subito a segno una strepitosa vittoria con Alessandro Pier Guidi, anche quest’anno prenderà parte alla serie targata SWR con un equipaggio di primo piano. Al via si alterneranno infatti Max Pigoli ed Andrea Dromedari, entrambe già compagni di squadra nel 2011 in SUPERSTARS.

Maserati-Gtmc3

Per Pigoli si tratterà di una nuova sfida dopo tanti anni passati nella serie internazionale in cui ha lasciato scritto il suo nome nell’albo d’oro nel 2006, quando ha conquistato il titolo con la Jaguar. Il suo coéquipier farà invece il suo ritorno nel campionato dopo avervi preso parte proprio nella prima edizione del 2010 con una Ferrari 430, chiudendo la stagione a ridosso della “top-ten”.

“Sicuramente sarà una nuova sfida. – ha commentato Max Pigoli – dopo tanti anni in SUPERSTARS, in cui non sono di certo mancate le soddisfazioni, quest’anno mi si è presentata una gran bella opportunità. Il prestigio del marchio Maserati mi dà uno stimolo in più nel cercare di dare il massimo. Non nascondo il nostro obiettivo, che è quello e di stare davanti e di fare tutta la stagione in GTSPRINT. Ho avuto modo di testare la GT MC3 al Mugello pochi giorni fa. Nonostante le condizioni atmosferiche non siano state dalla nostra parte, ho sentito da subito un ottimo feeling con la vettura. Le impressioni sono state tutte positive. Lunedì prossimo saremo a Vallelunga per un altro test e faremo il possibile per essere presenti anche il 27 ai test ufficiali di Monza”.

Non vedo l’ora di tornare a gareggiare in GTSPRINT. – ha esordito Andrea Dromedari – Nel 2010 potevo competere per la parte alta della classifica, ma episodi sfortunati non mi hanno permesso di mettere le mani sul titolo. Quest’anno sono agguerrito più che mai e non nascondo che sono in cerca della rivincita. La vettura ha tutti i presupposti per permettere che ciò avvenga. La potenza del motore è tanta, supera i 500 cavalli, con un’importante cilindrata di 4,7 litri. Al Mugello sono rimasto davvero impressionato, ma dobbiamo ancora affinare alcuni aspetti per essere competitivi al cento per cento. Sono contentissimo di avere Max come compagno di squadra, ci conosciamo da tempo ed oltre a trovarci perfettamente in sintonia professionalmente parlando siamo grandi amici. Dall’altro lato c’è anche il supporto di una squadra importante come il Team Swiss Maserati Corse, diciamo che ho a disposizione un “mix” perfetto per fare davvero bene in questo 2013”.

Banner

Superstars International Series – Vallelunga Round


Superstars International Series – Vallelunga Round

Superstars International Series

Johan Kristoffersson – 2012 Superstars Champion

Thomas Biagi

Giancarlo Fisichella

Vitantonio Liuzzi

Andrea Larini

Thomas Schoffler

Gianni Morbidelli

Copyright 2012©FeliceMonteleone

MotoGP: Aragon, Pedrosa c’è



Domenica, 30 settembre 2012
Daniel Pedrosa (Honda Repsol), con una vittoria di forza e carattere, archivia il Gran Premio Iveco di Aragon, riducendo a 33 i punti di svantaggio dal connazionale Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), secondo sul podio.
Sul terzo gradino l’ottimo Andrea Dovizioso (Yamaha Monster Tech3), che riesce a spuntarla sul compagno di squadra Cal Crutchlow dopo un entusiasmante testa a testa proprio nel finale di gara. Andrea, con la gara di Aragon, porta a sei i podi nel corso della stagione 2012.

Jorge Lorenzo - Yamaha Factory Racing

Andrea Dovizioso - Yamaha Monster Tech3

Al via tutti ci saremmo aspettati la solita partenza “a fionda” di Dani, ma allo start le posizioni rimangono invariate. Il primo errore in gara arriva proprio da Valentino Rossi (Team Ducati), che in fondo al rettilineo va lungo in staccata per evitare Jonathan Rea; per fortuna l’italiano trova una via di fuga, ma al suo rientro in pista si ritrova purtroppo in ultima posizione, costretto ad affrontare un’improbabile rimonta. Ma per la Ducati oggi i problemi non finiscono qui. Dopo qualche giro anche Nicky Hayden va lungo e finisce contro i cartelloni lungo la pista e vola letteralmente fuori dal circuito. Immediatamente portato al centro medico, al pilota americano non viene diagnosticato nessun problema, ma rimarrà a riposo per tutto il resto della gara. Più o meno la stessa sorte tocca al pilota tedesco Stefan Bradl. I primi due viaggiano insieme quando, a 17 giri dal termine, arriva l’attacco di Dani Pedrosa al connazionale. Il sorpasso avviene in staccata con le due moto piegate; il maiorchino, probabilmente in ottica mondiale, non oppone nessuna resistenza.
Dani si impadronisce quindi della prima posizione, che manterrà in tutta tranquillità fino a fine gara, complice anche una brutta imbarcata della Yamaha M1 di Jorge che probabilmente da un forte segnale di usura della gomma posteriore al suo pilota, costringendolo ad essere cauto sulla manopola del gas!
Nel frattempo nelle retrovie, Valentino Rossi è autore di una bella rimonta portando la sua Ducati fino all’ottavo posto. Ormai Dani ha un cospicuo vantaggio su Jorge, e l’attenzione si sposta giustamente sulla lotta per il terzo gradino del podio che vede coinvolti ben tre piloti: Ben Spies (Yamaha Racing Factory), ed i compagni di squadra Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso (Yamaha Monster Tech3). Dopo qualche giro di studio, Andrea passa il suo compagno di box e si lancia all’inseguimento del pilota americano, che raggiunge e sorpassa. Dopo qualche curva Ben Spies verrà superato anche da Cal Crutchlow. I due piloti del Team Yamaha Monster Tech3 daranno poi vita ad una splendida bagarre fino all’ultima curva, ma sarà l’italiano a spuntarla riuscendo a salire sul terzo gradino del podio.

Quindi una vittoria di carattere per Daniel Pedrosa, che dimostra il suo momento di splendida forma, e che riduce a 33 le lunghezze di distacco da Jorge Lorenzo, oggi costretto ad ammettere la netta superiorità dell’accoppiata Daniel/Honda HRC. Con questo risultato Dani festeggia nel migliore dei modi il suo 27° compleanno, dimostrando di essere il pilota più in forma del momento.

Io però una cosa me la chiedo ugualmente. Come già detto, ad oggi Daniel Pedrosa è sicuramente il pilota da battere, ma al rientro di Casey Stoner (che molto probabilmente avverrà nel Round di Motegi in Giappone), Dani continuerà a dimostrare quanto fatto fino ad ora? Il canguro australiano, potrebbe aiutare il compagno di squadra “camomillo” (mica tanto in queste ultime gare…) nella conquista del titolo iridato, oppure vorrà lasciare le corse con una grande prova di forza?

Lascio a voi lettori tutto il resto.

FONTE: FANPAGE.IT MotoGP: Aragon, Pedrosa c’è
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

Superstars® – Andrea Larini punta alla scalata della classifica con la sua Mercedes C63



THE TEAM ROMEO FERRARIS MAN LOOKS FORWARD TO MORE SUCCESS IN THE LAST THREE ROUNDS OF THE FG GROUP-PROMOTED CHAMPIONSHIP

My SUPERSTARS season started partly for fun – told Larini – I ran a test with the Mercedes C63 AMG prepared by Team Romeo Ferraris and I immediately glued with both the car and the team. I would have never imagined to be so fast right from the beginning at Monza and I immediately understood that I had made the right choice. It’s been great to race in front of such a big and passionate crowd, and it also happened in the following rounds thanks to the sensational work done by FG GROUP,a world benchmark company in terms of promotion and communication in modern motrosports. After the first race, we went off to an up and down season, with some mechanical issues and incidents that made me lose several points. Then we got a major rebound with the win we scored at Mugello and we’re still in the hunt for the SUPERSTARS Italian Championship title…

Andrea Larini is ready to be back battling for the front end of the charts in the closing three rounds of the 2012 SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES. The Italian racer, based in Camaiore, Tuscany, has taken three podium finishes so far including a really popular win at Mugello, when he held on to his position despite a damaged car.

The Larini family has deep roots in motorsrports as confirmed by Andrea’s father “Dedo”, an Italian Touring Car ace of th 70’s, and brother Nicola, formerly racing in Formula One with several teams including Ferrari. And Andrea has proved equally fast since the start, when he won the Italian Saxo Cup title and the “Rally del Carnevale di Viareggio”.

He finally moved to SUPERSTARS this season, with Mario Ferraris and his team providing him with an 100% perfect Mercedes C63 AMG. During the first race of the season at Monza, Larini cruised to a spectacular second-place finish before repeating the same result at Imola. In Mugello then, he scored a well-deserved home win…

Andrea Larini is ready to be back battling for the front end of the charts in the closing three rounds of the 2012 SUPERSTARS INTERNATIONAL SERIES. The Italian racer, based in Camaiore, Tuscany, has taken three podium finishes so far including a really popular win at Mugello, when he held on to his position despite a damaged car.

L’ASSO DEL TEAM ROMEO FERRARIS E’ PRONTO A GIOCARSI IL TUTTO PER TUTTO NEGLI ULTIMI TRE APPUNTAMENTI DELLA SERIE INTERNAZIONALE TARGATA FG GROUP

Andrea Larini lancia la sfida e punta ai vertici della classifica della SUPERSTARS, quando mancano “solo” tre appuntamenti alla fine della stagione. Tre i podi da lui conquistati quest’anno, compresa la vittoria ottenuta sul circuito di casa del Mugello, definita dagli appassionati come una gara d’altri tempi, grazie allo spettacolo ed ai colpi di scena che hanno portato il pilota toscano a concludere stoicamente in testa, pur con lo scarico danneggiato della sua Mercedes.

La pluriennale esperienza nel mondo delle quattro ruote, in cui la famiglia Larini è radicata, come testimoniato dal padre “Dedo” (campione italiano turismo negli anni ‘70) e dal fratello Nicola (ex pilota F1 che ha corso anche per la Ferrari), ha visto un completamento con il “driver” di Camaiore, già in passato protagonista di numerosi campionati monomarca, culminati con il titolo della Saxo Cup. Non meno importante è stato il suo passato nei rally, in cui a soli 20 anni ha dato prova di fare sul serio, conquistando il successo in occasione dell’esordio al Rally del Carnevale di Viareggio.

Quest’anno il debutto nella SUPERSTARS, tra le fila della compagine guidata da Mario Ferraris, che ha messo a disposizione del toscano una Mercedes C63 AMG perfetta sotto ogni aspetto. Già in occasione della prima gara stagionale di Monza, Larini ha infatti conquistato un secondo posto. Stesso risultato ottenuto ad Imola, fino a confermarsi “profeta in patria” al Mugello.

SOURCE & CREDITS: Superstars® – International Series News.

Andrea Larini STS Mugello 2012


Andrea Larini in action during Race1 at Mugello International Circuit.

Copyright 2012©FeliceMonteleone

Delusione per Gianni Morbidelli


Delusione per l’ex pilota della Formula1 Gianni Morbidelli, immediatamente fuori al via di Gara1 nel Round della Superstars International Series tenutosi il 3 Giugno nel meraviglioso Autodromo Internazionale del Mugello.
Gianni Morbidelli è, non per causa sua, vittima di un incidente alla curva San Donato, la prima in fondo al rettilineo di partenza, danneggiando seriamente la sua Audi RS5. Sarà poi Andrea Larini a tagliare per primo la linea del traguardo di Gara1

In questa foto, i meccanici del Team Audi Sport Italia al lavoro per rimettere in sesto la vettura di Gianni Morbidelli.

Copyright 2012©FeliceMonteleone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: