Archivi Blog

MotoGP2013: Marquez vs Lorenzo – The Showdown!


motogp_info2013_header_0
VAL.160401

Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana
Official MotoGP 2013 Preview
Mon, 4 November 2013

title_motogp_2

In Valencia this weekend at the Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana, MotoGP™ fans the world over will enjoy a final-race title decider for the first time in seven years, as Repsol Honda Team’s Marc Marquez looks to hold off the charge from Yamaha Factory Racing’s reigning World Champion Jorge Lorenzo.

The last time such a showdown occurred was in 2006 when Honda’s Nicky Hayden claimed the ultimate honour as Yamaha’s Valentino Rossi made a rare mistake. Seven years on, more drama is certain as Marc Marquez and Jorge Lorenzo go head-to-head at the climax of what has been a riveting season. Marquez heads to Valencia with a championship-leading advantage of 13 points, meaning a single fourth place would guarantee the title no matter what Lorenzo is capable of.

Looking at the rookie’s track record this looks to be a certain, however if Valencia’s rain-hit race of last year is anything to go by, anything can happen. It was Repsol’s Dani Pedrosa who won the race last year, and will this year be out to prove a point, as he saw his title chances go after his third place in Motegi. Yamaha’s Valentino Rossi could prove to be a big factor in the outcome of the race, as he looks to hold off Marquez’s charge and help out his teammate Lorenzo.

Another player could be Monster Yamaha Tech3’s Cal Crutchlow, who has not only cemented fifth place in the championship, but also contests his last race on board a Yamaha before his switch to Ducati. GO&FUN Honda Gresini’s Alvaro Bautista has been continually improving throughout the season and will hope to impress his home fans, whilst LCR Honda MotoGP’s Stefan Bradl should be much closer to full fitness after fracturing his right ankle in Malaysia.

Nicky Hayden will aim to have a good weekend on his last for the Ducati Team and get one over on his teammate Andrea Dovizioso, whilst the Ignite Pramac and Energy T.I. Pramac machines of Yonny Hernandez and Andrea Dovizioso will hope to hold off Power Electronics Aspar’s Aleix Espargaro. Espargaro has already collected top CRT honours, but will aim to celebrate that with another spot in Parc Ferme in front of local support. The grid will be two riders stronger, as Michele Pirro lines up for the Ducati Test team, and Austrian Martin Bauer makes another appearance with his S&B Suter with the Remus Racing Team.

World Championship Standings MotoGP™

1- Marc Marquez SPA Honda 318
2- Jorge Lorenzo SPA Yamaha 305
3- Dani Pedrosa SPA Honda 280
4- Valentino Rossi ITA Yamaha 224
5- Cal Crutchlow GBR Yamaha 188

marc_high_1024

jorge_high_1024

dani_high_1024

valentino_high_1024

title_moto2_6

Heading to Valencia for the last round of 2013, Moto2™ is the only category in which the title has already been decided, in favour of Pol Espargaro. However, plenty of rivals will be looking for a confidence-boosting victory at the end of another tiring campaign.

With just the sole round still to run, Espargaro (Tuenti HP 40) heads the luckless Scott Redding (Marc VDS Racing Team) by the unassailable margin of 41 points, with a maximum of 25 still on offer. Compounding a dreadful end to the triple-header, Redding was taken out of the Japanese Grand Prix in a crash triggered by third title contender and Espargaro’s teammate, Tito Rabat. Both men will now be looking to put one over the Champion in Valencia, with Espargaro and Redding then heading to MotoGP™ for 2014, while Rabat remains in Moto2™ with Marc VDS.

There will be plenty more to fight for at the Ricardo Tormo circuit, as well. Fourth, eighth and tenth in the championship, Mika Kallio (Marc VDS), and Aspar Team Moto2 pairing Nico Terol and Jordi Torres will all be searching for one more win before the end of the season, whereas no less than four of the riders in the overall top ten are still on the lookout for a victory before moving into the off-season.

Regular wildcard Gino Rea will be taking part once more with his Gino Rea Montaze Broz Racing team, as will other familiar, Malaysian Hafiz Syahrin, with the Petronas Raceline Malaysia outfit.

World Championship Standings Moto2™

1- Pol Espargaro SPA Kalex 265
2- Scott Redding GBR Kalex 224
3- Tito Rabat SPA Kalex 204
4- Mika Kallio FIN Kalex 185
5- Dominique Aegerter SWI Suter 151

polich_high_1024

title_moto3_7

Any one of three riders could leave Valencia this weekend with a maiden Moto3™ world title. At present, a blanket could be thrown over the trio, with Luis Salom, Maverick Viñales and Alex Rins covered by just five points.

In 2012, Germany’s Sandro Cortese clinched the first ever Moto3™ title with a pair of races to spare. A year later, a campaign of mixed results has left Red Bull KTM Ajo’s Luis Salom, Team Calvo’s Maverick Viñales and Estrella Galicia 0,0’s Alex Rins with almost equal opportunities heading into Valencia. Salom leads Viñales by just two points, with Rins only a further three in arrears. It was those three, in that very order, who won the opening three races of the year and, until Rins’ teammate Alex Marquez triumphed for the first time in Japan, no other rider had clinched a lightweight class victory in 2013.

At the same time, Marquez will be keen to complete the year with back-to-back wins, while Jonas Folger (Mapfre Aspar Team Moto3) and Miguel Oliveira (Mahindra Racing) would certainly be deserving of a victory should they achieve the feat. There will be two wildcards in the line-up with Jorge Navarro racing for MIR Racing, and Venezuelan Michael Ruben Rinaldi taking part on a third Mahindra. As for the Constructors’ fight, KTM has hit its fourth century of points and was the first title winner in any class this year, sealing that particular honour back at Silverstone.

World Championship Standings Moto3™

1- Luis Salom SPA KTM 300
2- Maverick Viñales SPA KTM 298
3- Alex Rins SPA KTM 295
4- Alex Marquez SPA KTM 200
5- Jonas Folger GER Kalex KTM 163

salom_high_1024

Annunci

Mauro Tononi: l’altra voce di Valentino Rossi


Provate a chiudere gli occhi. Difficilmente riuscireste a capire chi è il vero Valentino Rossi. Mauro Tononi è l’imitatore ufficiale del pluricampione del mondo di motociclismo, nonché musicista e compositore di una serie di brani musicali che rappresentano un vero e proprio inno al pilota di Tavullia. Mauro ha messo a mia disposizione e a tutti i lettori di Fanpage, la sua energia, la sua simpatia ed il suo tempo, regalandoci questa esclusiva intervista.

 
Mauro Tononi nasce a Iseo il 24 Gennaio 1984. Vive a Corte Franca, in provincia di Brescia. Nell’Aprile 2004 partecipa ad un contest organizzato da Radio DeeJay per trovare nuovi speaker radiofonici e viene subito selezionato. Il suo programma è centrato su collegamenti telefonici in cui imita il celebre campione della Moto GP Valentino Rossi. Si tratta di sketch esilaranti che trasformano Mauro Tononi nella “voce” più richiesta di Valentino Rossi. Nel settembre 2010 produce il suo primo album, “Pianeta Rosso”, dedicato all’universo MotoGP, ovviamente osservato dal punto di vista del “Dottore”. Il disco porta Mauro ad esibirsi su diversi palcoscenici, compreso quello ufficiale della festa del Fans Club di Valentino Rossi. Oltre all’attività teatrale e discografica, Mauro Tononi ha anche all’attivo 6 videoclips ufficiali (“Desmocucciolo”, “Grande Valentino”, “A Spasso per il Borgo”, “Valieno”, “Capo Jerry” e “Stai Sereno”) e sta completando la realizzazione del suo nuovo album “Arcobaleni rossi”.

FM: Felice Monteleone
MT: Mauro Tononi

FM:
Ciao Mauro, domanda banale, chissà in quanti te l’avranno già fatta…ma io te la faccio lo stesso: quando ti sei accorto che la tua voce somigliava a quella di Valentino Rossi? Ma soprattutto qual è stata la prima domanda che ti sei posto quando hai realizzato questa tua “caratteristica”?

MT:
Nel 2004 ho registrato un provino con imitazioni di personaggi famosi per partecipare alla selezione di nuovi speakear radiofonici per Radio DeeJay. Oltre a quelle di Max Pezzali e di Luciano Ligabue, c’era quella di Valentino. Albertino mi chiamò immediatamente perché voleva Valentino! Ha subito pensato a un mio intervento alla trasmissione comica “DeeJay ti vuole”. Già al primo intervento fu un successo, nessuno pensò che si trattava di un’imitazione, ma proprio di Valentino Rossi. È stato un bel periodo, tre lunghi anni in cui ho “chiaccherato” con la voce di Valentino con un sacco di ascoltatori e con personaggi del calibro di Guido Meda, Giuliano Sangiorgi e Nicola Savino… Dimenticavo, anche con lo stesso Valentino Rossi! Con la radio ho lavorato ancora per qualche anno, registrando trasmissioni come “Ciao belli”, “Sciambola” e “DeeJay Time”. È stato un bel periodo, ma poi ho scelto di fare musica e cabaret a tempo pieno.

FM:
Tu sei un grande fan e tifoso di Valentino, e quindi immagino tu conosca perfettamente tutto di lui, giusto? Ecco…secondo te sapere di avere questa cosa in comune con Valentino, ha influito anche sul resto della tuo “vivere tutti i giorni”? Quanto Valentino è entrato a far parte della tua vita e quanto della tua vita è dedicato a Valentino?

MT:
Ovviamente oggi sono condizionato quasi in ogni cosa dall’essere la “voce” di Rossi e se vuoi che te la dica tutta mi diverte moltissimo. Seguo Valentino già dai suoi esordi e sono sempre stato un suo grande fan, non è stato difficile lasciarsi condizionare ancora di più.

FM:
Ormai sei diventato un personaggio importante, ma qual è stata l’occasione, o l’evento, che ti ha fatto veramente fare il salto? Raccontami dai…

MT:
Direi, in assoluto, la partecipazione alla trasmissione “Numero Uno-Chiambretti Night”. Io e Valentino abbiamo chiacchierato con la stessa voce! E’ stato molto divertente per entrambi.

FM:
Tu hai la passione della musica; come nascono i testi delle tue canzoni dedicate e Valentino Rossi? Ma soprattutto…cosa pensa Valentino dei tuoi brani?

MT:
Valentino ha sempre apprezzato le mie canzoni. Non lo dico perché è più facile che non il contrario, ma semplicemente perché se così non fosse, mi avrebbero chiesto già da un pezzo di smettere. In questi ultimi anni, inoltre, dopo le ormai note difficoltà di cambio “motore”, le mie canzoni sono state ancora più apprezzate perché hanno contribuito a mantenere unito il Popolo Giallo, compresi quelli che cominciavano ad avere alcune perplessità sulla voglia di Valentino a proseguire, stemperando alcune tensioni e delusioni. Le canzoni parlano di Valentino, ma anche di noi, sono la mia voglia di continuare a credere in un sogno che diverte moltissimo! Stiamo sereni! Questo è il motto che vorrei rimanesse a tutti i fan di Valentino; stiamo sereni, perché comunque vada… CHE SPETTACOLO!!!

FM:
Quanti album hai realizzato fino ad oggi?
Pensi che in futuro, anche quando Valentino appenderà al tuta al chiodo, tu continuerai ad essere il suo imitatore ufficiale e a comporre canzoni in suo onore?

MT:
Dopo l’esordio con TUTTI COL 46, ho prodotto due album: 46 VOLTE UNO e PIANETA ROSSO. Tutti realizzati con canzoni originali. Non credo che smetterò di fare canzoni, anche perché Valentino ha già detto che non si ritirerà mai!!!!!

FM:
Prima di essere un imitatore sei sicuramente un tifoso; ecco…da tifoso come hai vissuto questi due anni di Valentino in casa Ducati. Secondo te l’accoppiata Valentino/Ducati, che per molti poteva rappresentare il sogno tutto italiano, dove non ha funzionato. E secondo te se Valentino fosse rimasto un altro anno, le cose sarebbero cambiate? Questa situazione è stata raccontata in qualche canzone?

MT:
Non ho più creduto al progetto Ducati già all’inizio della scorsa stagione. Conosco bene Valentino e mi basta guardare la sua espressione e i suoi occhi per capire cosa gli stia succedendo. Ma il problema maggiore, a mio avviso, non è da cercare nelle difficoltà tecnico-meccaniche della moto (si sa che Ducati è un mito ancora più grande di Yamaha o Honda), ma nel fatto che molti Ducatisti, soprattutto quelli più accaniti, non hanno aiutato Valentino a vivere in maniera positiva un momento difficilissimo. Io al sogno Ducati-Valentino ho dedicato un intero disco! Era un sogno e, quelli di Valentino, sono abituati a sognare, non è stato difficile. Certamente ho vissuto alcune amarezze, proprio in occasione di raduni Ducati, ma forse era giusto che così fosse. Pazienza!!! Stiamo sereni!!!

FM:
Dopo due anni di DesmoSedici, quest’anno Valentino torna in casa Yamaha. Hai già qualcosa di pronto per festeggiare questo evento? Che dici…arriva il decimo mondiale?

MT:
Già lo scorso anno abbiamo iniziato a lavorare al nuovo progetto. Ho pubblicato “Stai sereno” e “Capo Jerry”… Sentivo che Valentino avrebbe presto cambiato motore, ma mi andava di lanciare un messaggio positivo e felice nonostante tutto. La pubblicazione di “Valieno”, “San Valentino”, “Desmocucciolo”, “Grande Valentino” e “Spasso per il borgo”, usciti durante il primo anno Ducati, erano il mio certificato di “sognatore” pro-Valentino e pro-Ducati. Oggi, mi sento di dire a tutti che Valentino è semplicemente Valentino, indipendentemente dal motore che ha sotto il culo. È lui il cavallo di razza! Non la sua moto! Per questo motivo sto preparando un disco che “trascura” un poco l’ambiente “Motori” privilegiando molto di più l’aspetto umano della gente che i motori li vive.

FM:
Ho avuto modo di vedere i video delle tue canzoni e soprattutto ho avuto l’occasione di ascoltare i tuoi album. Uno dei temi ricorrenti è il rapporto quasi di amore tra Valentino e la sua moto; probabilmente “Canzone per lei” è la massima espressione di questo concetto.
Pensi veramente che esprimere nelle tue canzoni questo rapporto uomo/mezzo sia alla base del tuo successo? E pensi che possa essere anche alla base del successo di Valentino Rossi?

MT:
Credo che Valentino sia stato il primo pilota a mettere in evidenza la necessità di esasperare il feeling con la propria moto fino quasi a renderlo la metafora di una grande storia d’amore. Io ci ho giocato un po’ perché questa cosa ritengo sia davvero importante. È chiaro che Valentino avrà altri amori nella vita, ma è altrettanto chiaro che il suo primo vero amore rimane la vibrazione dell’asfalto e del motore. Se poi uno si chiama Valentino, diventa molto facile pensare a una canzone che si chiami San Valentino.

FM:
Prima o poi la carriera di Valentino Rossi volgerà al termine. Questo pilota sarà sicuramente ricordato per le sue capacità, e per il suo stile di guida e di interpretare le gare forse unici al mondo. Permettimi di aggiungere un pensiero personale. Le tue imitazioni e le tue canzoni entreranno di diritto a far parte di quel “libro” che ogni vero tifoso del Dottore dovrebbe avere nella propria libreria, e sicuramente aiuteranno a mantenere forte e vivo il ricordo di questo campione, anche quando la pista non avrà più l’onore di vederlo correre sul suo asfalto.

MT:
Credo che comunque vada, Tononi o non Tononi, sarà un libro meraviglioso. Ti confesso che con la nuova stagione Moto GP in arrivo non sto più nella pelle, ho già pronte nuove canzoni e voglio divertirmi con tutti i fans di Rossi! Se non entreranno nel libro di cui parli, non importa, noi ci siamo comunque!!!!

Mauro ti ringrazio per avermi dedicato parte del tuo tempo prezioso, e per avermi dato l’opportunità di scambiare quattro chiacchiere informali ed in amicizia davanti ad una birra fresca.
Spero ci possano essere presto ulteriori occasioni per continuare a parlare di te, della tue passioni e di questo grande pilota che è Valentino Rossi.
Vorrei chiudere con il video della canzone che, a mio modesto modo di vedere, più rappresenta l’amore tra Valentino e la sua “Morosa a 2 ruote

Canzone per lei

Grazie Mauro!

FONTE: FANPAGE.IT Mauro Tononi: l’altra voce di Valentino Rossi
ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone e Mauro Tononi

Fanpage è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n. 57 del 26/07/2011.

MotoGP


Nicky Haiden

Alvaro Bautista

Valentino Rossi

MotoGP: tutto facile per Lorenzo, Pedrosa out


Gara particolare quella di Misano Adriatico, che anche prima della partenza regala forti emozioni. Daniel Pedrosa che scatta dalla Pole accusa qualche problema tecnico ed è costretto a schierarsi a fine griglia. Allo start è il maiorchino Jorge Lorenzo a prendere la testa della gara, posizione che manterrà “facilmente” fino alla fine dei 27 giri in programma. Il suo diretto antagonista Daniel Pedrosa, dopo poche curve viene toccato da Hector Barbera finendo nella ghiaia della Quercia (una delle curve del circuito) la sua rincorsa al leader della classifica iridata. Dopo qualche giro è anche il turno dell’Inglese Cal Crutchlow, che abbandona la gara per una caduta

Ma non finisce qui. Un telaio leggermente rinnovato e nuovi accorgimenti tecnici, portano la Ducati DesmoSedici ed il suo cavaliere Valentino Rossi sul secondo gradino del podio. Per parecchi giri dopo il via, il pilota di Tavullia è stato tallonato dal Tedesco Stefan Bradl che però ha visto vanificarsi tutti i suoi tentativi di attacco, cedendo la terza piazza al pilota Spagnolo del Team Gresini Alvaro Bautista che nel frattempo si era sbarazzato anche di Andrea Dovizioso;

Dopo questa vittoria Jorge Lorenzo porta a 38 punti il vantaggio sul suo diretto inseguitore Daniel Pedrosa. A sole cinque gare dalla fine del campionato, la lotta al titolo iridato rimane aperta e sicuramente le sorprese non mancheranno.

GP APEROL DI SAN MARINO E RIVERA DI RIMINI
Classifica dopo 27 giri:

1° Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – 42’49.836
2° Valentino Rossi – Ducati Team – 42’54.234 + 4.398
3° Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – 42’55.891 + 6.055

Marco Simoncelli sarà sicuramente felice di vedere sul podio del circuito a lui intitolato, il suo idolo ed amico, e la moto con la quale ci ha regalato tantissime emozioni.
Ciao SuperSIC…….

GALLERIA IMMAGINI

Questo slideshow richiede JavaScript.

ARTICOLO E FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

MotoGP: a Misano nella prima giornata di prove libere vince il maltempo


Tredicesima tappa del Motomondiale a Misano Adriatico: La mancanza del SIC si avverte forte nell’aria, ed il meteo non favorevole condiziona le prima giornata di prove libere. La pioggia intermittente, ed il forte vento hanno di fatto reso inutili le due sessioni di prove. I Top Rider della MotoGP hanno girato pochissimo.

 

Venerdì 14 Settembre 2012
E’ stata una di quelle giornate da dimenticare, una di quelle nelle quali saresti voluto rimanere a letto al caldo sotto le coperte, una di quelle giornate praticamente inutili. Siamo nella riviera romagnola, a Misano Adriatico, e questa è l’analisi, ed il risultato finale, della prima giornata di prove libere della tredicesima tappa della MotoGP.
Al Misano World Circuit Marco Simoncelli pioggia e vento, veri protagonisti dell’intera giornata, hanno di fatto reso inutile le due sessioni di prove libere, durante le quali i Top Rider della MotoGP sono rimasti quasi tutti nei box. Solamente alcuni rappresentanti della categoria maggiore sono scesi in pista, più che altro per avere un primo contatto con la pista, lasciando il viscido asfalto ai piloti di Moto2 e Moto3, che hanno dato vita a due interessanti e combattute sessioni di prove.

Durante la prima sessione di prove della mattina, un timido Valentino Rossi si affaccia sulla pista di Misano, percorrendo pochissimi giri per poi rientrare ai box. Anche il suo compagno di squadra Nicky Hayden, reduce dall’incidente di Indianapolis, ha percorso pochi chilometri per poi rientrare; insieme a loro fanno capolino anche Ben Spies del Team Yamaha Racing Factory, e Karel Abraham con la sua Ducati del Team Cardion AB Motoracing.
Nella seconda sessione del pomeriggio, anche Stefan Bradl (Team LCR Honda), Alvaro Bautista (Team Gresini Honda) e Jonathan Rea (che sostituisce l’infortunato Casey Stoner), fanno la loro apparizione,seppur per pochissime tornate, sul circuito di Misano. I due contendenti al titolo mondiale (Jorge Lorenzo e Daniel Pedrosa) non sono scesi in pista in nessuna della due sessioni di prove.

In ogni caso, gli spettatori paganti hanno senza dubbio potuto apprezzare la “bagarre” tra i piloti delle due categorie inferiori.
Al momento le previsioni meteo fanno ben sperare per la giornata di domani, e sicuramente avremo modo di assistere a duelli molto interessanti.

ARTICOLO e FOTOGRAFIE: Felice Monteleone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: