Archivio mensile:settembre 2013

MotoGP2013: FIM Announcement Decision of the Race Direction Notification of Sanction


motogp_info2013_header_0
BannerMotoGP

MotoGP 2013: PRESS RELEASE

On 1st September, 2013 during MotoGP™ Warm Up session of the Hertz British Grand Prix, rider Marc Marquez (93) was riding in a section of the circuit where waved yellow flags were displayed due to an earlier accident. He continued at racing speed and did not slow down and be prepared to stop as required by the regulations. His subsequent crash at the same point as the previous accident seriously endangered the rider being attended and the marshals in the accident zone.

This is an infringement of Article 1.22.2 of the FIM Road Racing World Championship Grand Prix Regulations.

A Race Direction hearing was held at Silverstone on 1st September 2013 and the decision of the Race Direction is to impose two penalty points on the 2013 season total of the MotoGP rider number 93 Marc Marquez.

Marquez-Silverstone-2013

No appeal has been lodged. The decision of the Race Direction is final.

Annunci

A DONINGTON LUIGI FERRARA CELEBRA IL SUO PRIMO SUCCESSO STAGIONALE NELLA SUPERSTARS CON LA MERCEDES C63 AMG COUPE’ DEL R.R.T.


Banner

GIOVANNI BERTON (BMW) E THOMAS BIAGI (MERCEDES) COMPLETANO IL PODIO DI GARA 1

Castle Donington, 1 settembre 2013

Grande prova di Luigi Ferrara nella prima gara SUPERSTARS del fine settimana di Donington. Il portacolori del team R.R.T. dopo aver messo a segno la pole, nonostante i problemi riscontrati nelle prove libere dove la squadra romana aveva dovuto addirittura sostituire il motore della Mercedes C63 AMG Coupé, è stato protagonista assoluto del primo start della giornata in cui ha tenuto il comando dal primo all’ultimo giro.

luigi-ferrara-donington-2013-01

Non poteva andare meglio di così a Giovanni Berton (BMW M3 Team BMW Dinamic), abile nello sfruttare una perdita d’olio della Lexus (MRT By Nocentini) di Diego Romanini, che ha permesso al pilota vento di sopravanzare i piloti che lo precedevano e di portarsi dritto verso la conquista della medaglia d’argento. Costante anche il leader della classifica internazionale Thomas Biagi, che con il terzo posto di oggi può festeggiare l’ottavo podio stagionale con la Mercedes C63 AMG ufficiale. Ottima la corsa di Gianni Morbidelli su Audi RS5 (Audi Sport Italia), che nonostante i 60 kg di zavorra e l’intervento del Bop è riuscito a chiudere sulla quarta piazza davanti all’ex F1 Tonio Liuzzi (Mercedes C63 AMG).

Da evidenziare sia la buona gara della Lexus di Diego Romanini, che aveva orbitato nella top-ten prima della rottura del motore nelle fasi finali della gara, sia la performance del debuttante Colin Turkington (BMW M3 Scuderia Giudici), sesto per quasi tutta la corsa prima di essere coinvolto in un contatto che ha visto chiudere anzitempo la sua gara.

CRONACA. Allo scattare del semaforo verde Ferrara tiene saldamente la prima posizione seguito dall’alfiere della Mercedes-AMG Romeo Ferraris Liuzzi e dalla BMW di Berton. Protagonista subito Biagi che scavalca la RS5 di Morbidelli che sfila così in quinta posizione proprio davanti al britannico Turkington. A farsi vedere è ancora Biagi, che all’ultima curva prima del rettifilo della partenza infila Berton e va a conquistare la terza posizione, durante la stessa manovra di sorpasso è scaltro anche Morbidelli che approfitta del largo della M3 del pilota del Team BMW Dinamic per sopravanzarlo. Poco dopo ad “infiammare” la tribuna davanti ai box è il contatto tra Andrea Bacci e Francesco Sini, con quest’ultimo costretto al ritiro dopo aver urtato la parte posteriore della Camaro. La muscle car ferma sull’erba chiama l’intervento in pista della safety-car, il tutto durante il quinto giro. Prima de llo sventolare della bandiera verde anche Domenico Schiattarella rientra in pit-lane per alcuni problemi al cambio della sua Lumina. Al restart Turkington passa la vettura gemella di Berton e si porta in sesta posizione, nel gruppo di testa invece Morbidelli restituisce il favore a Biagi e riconquista la terza piazza. Colpo di scena nelle battute finali con la Lexus che a seguito della rottura del motore perdeva olio in prossimità del tornantino stravolgendo le prime posizioni. Ferrara è bravo a tenere in pista la macchina e a mantenere la prima posizione, Berton riesce a passare sulla traiettoria giusta ed approfittando della confusione di alcune vetture costrette a manovre di contenimento per non insabbiarsi, si porta alle spalle della Mercedes Coupé. Biagi riprende la terza posizione seguito dal compagno di squadra Liuzzi. Ancora emozioni all’ultimo giro con Morbidelli su Liuzzi, con quest’ultimo costretto a cedere il passo al pesarese che chiude la gara così in quarta posizione.

Gara 1 (top 5):
1. Ferrara (Mercedes C63 AMG Coupé) 16 giri in 27’18.861;
2. Berton (BMW M3 E92) 1.874;
3. Biagi (Mercedes C63 AMG) 2.678;
4. Morbidelli (Audi RS5) 2.926;
5. Liuzzi (Mercedes C63 AMG) 5.202.

FERRARA (MERCEDES) SIGLA A DONINGTON LA SUA SECONDA POLE DELLA STAGIONE DAVANTI A LIUZZI (MERCEDES) E BERTON (BMW)


Logo2013

NELLA GTSPRINT POLE PER SCHÖFFLER-JARVIS (AUDI R8 LMS) IN GARA 1 E WESTBROOK-TSYPLAKOV (FERRARI 458 ITALIA) IN GARA 2

Castle Donington, 31 agosto 2013

Luigi Ferrara ripete l’ottimo exploit di Portimao siglando sul circuito di Donington la sua seconda pole della stagione al volante della Mercedes C63 AMG Coupé della RRT. Il miglior crono di Ferrara, 1’33.899, è arrivato proprio transitando sotto la bandiera a scacchi che sanciva il termine delle qualifiche, scavalcando in extremis Vitantonio Liuzzi, portacolori del team Mercedes-AMG Romeo Ferraris che, sulla C63 AMG berlina, è staccato di appena sedici millesimi (1’33.915). Quotazioni in rialzo per Giovanni Berton, a suo agio sul tracciato inglese, che ha portato la BMW M3 del Team BMW Dinamic in terza posizione (1’34.183) precedendo l’Audi RS5 di Gianni Morbidelli (Audi Sport Italia), reduce dalle quattro vittorie consecutive conquistate negli ultimi due appuntamenti di Zolder e Portimao. Quinto l’attuale leader del campionato Thomas Biagi, sulla secon da Mercedes C63 AMG ufficiale. Sul tracciato di Donington ha fatto il suo debutto in SUPERSTARS il britannico Colin Turkington al volante della BMW M3 del Team Giudici. Il pilota nord-irlandese protagonista del BTCC ha ottenuto il sesto tempo nelle qualifiche davanti a Max Mugelli (BMW M3) e Domenico Schiattarella (Chevrolet Lumina). Domani le due gare della SUPERSTARS sono in programma alle 11.00 e alle 15.10.

luigi-ferrara-donington-2013

Parterre d’eccezione per la GTSPRINT, che in questo appuntamento inglese vede il debutto di Richard Westbrook, ex-campione del Fia GT nonché attualmente impegnato nella Grand-Am con i colori ufficiali Chevrolet, che dividerà l’abitacolo della Ferrari 458 Italia del Team Ukraine con Ruslan Tsyplakov. Il duo ha ottenuto il miglior tempo delle Q2 (1’28.834) mentre nella Q1 è stata l’Audi R8 LMS di Audi MTM a svettare, con il tempo di 1’28.638, affidata a Thomas Schöffler e Oliver Jarvis (pilota che ha conquistato per due volte il terzo gradino del podio della 24 Ore di Le Mans). In entrambe le sessioni il secondo rilevamento è andato alla Ferrari 458 Italia del duo Giammaria-Kruglyk (Team Ukraine), che hanno preceduto Croce-Beretta (Ferrari 58 Italia dell’Ombra Racing Team) nelle prime qualifiche e Schöffler-Jarvis nella seconda sessione. I due start di domani saranno alle 12.20 per Gara 1 e alle 17.25 per Gara 2.

ferrari-458-team-ukraine-audi-r8-audi-mtm-donington-2013

Rai Sport 2 proporrà come di consueto tutte le gare della giornata, con le due sfide della SUPERSTARS trasmesse alle 19.00 e alle 20.00, mentre quelle della GTSPRINT alle 21.05 e alle 22.20.

SUPERSTARS | QUALIFICHE (top 5):
1. Ferrara (Mercedes C63 AMG Coupé) 1’33.899;
2. Liuzzi (Mercedes C63 AMG) 1’33.915;
3. Berton (BMW M3) 1’34.183;
4. Morbidelli (Audi RS5) 1’34.219;
5. Biagi (Mercedes C63 AMG) 1’34.345.

GTSPRINT | QUALIFICHE 1 (top-5):
1. Schöffler-Jarvis (Audi R8 LMS) 1’28.834;
2. Kruglyk-Giammaria (Ferrari 458 Italia) 1’29.152;
3. Croce-Beretta (Ferrari 458 Italia) 1’30.744;
4. Solieri (Porsche 997) 1’30.881;
5. Tsyplakov-Westbrook (Ferrari 458 Italia) 1’31.058.

GTSPRINT | QUALIFICHE 2 (top-5):
1. Tsyplakov-Westbrook (Ferrari 458 Italia) 1’28.638;
2. Kruglyk-Giammaria (Ferrari 458 Italia) 1’29.395;
3. Schöffler-Jarvis (Audi R8 LMS) 1’29.645;
4. Solieri (Porsche 997) 1’30.737;
5. Del Castello-Necchi (Corvette Z06R) 1’30.790.

Banner

RUSLAN TSYPLAKOV E RICHARD WESTBROOK (FERRARI) DAVANTI A TUTTI ANCHE NEL SECONDO TURNO DI “LIBERE” DELLA GTSPRINT


Logo2013

IL TEAM UKRAINE SI ATTESTA COME LA SQUADRA DA BATTERE PER L’APPUNTAMENTO DI DONINGTON PARK

Donington Castle, 31 agosto 2013

In Inghilterra l’equipaggio Tsyplakow-Westbrook fa sul serio e dopo aver ben impressionato nel primo turno cronometrato della mattina, ha migliorato ulteriormente fermando le lancette sul miglior tempo di 1’28”565. Letteralmente “incollata” alla Ferrari 458 GT3 del Team Ukraine la Audi R8 LMS di Thomas Schöffler e Oliver Jarvis, staccata per soli nove millesimi.

tsyplakov-westbrook-01-donington2013

A conferma dell’ottimo stato di forma dei piloti della compagine ucraina, si aggiunge il terzo tempo conquistato da Andrii Kruglyk e Raffaele Giammaria, che insieme quest’anno hanno messo a segno un’importante vittoria sul tracciato di Brno. Quarto responso per la coppia Croce-Beretta sempre su Ferrari 458 GT3 (Ombra Racing Team), mentre sfila di una posizione rispetto al primo turno la Corvette Z06 R di Roberto Del Castello e Piero Necchi, quinti allo scadere del tempo.

Alcuni problemi allo splitter anteriore delle Porsche 997 di Gluaco Solieri hanno rallentato il portacolori del team Autorlando Sport che ha effettuato solo sei tornate.

Prove Libere 2 (top 5):
1. Tsyplakov-Westbrook (Ferrari 458 GTS3) 1’28”565;
2. Schöffler-Jarvis (Audi R8 LMS GTS3) 1’28”574;
3. Kruglyk-Giammaria (Ferrari 458 GTS3) 1’29”156;
4. Croce-Beretta (Ferrari 458 GTS3) 1’30”147.
5. Del Castello-Necchi (Corvette Z06 R GTS3) 1’31”046.

Banner

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: