Fotografare in pista – il concetto di “composizione fotografica”


“Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere. (Henri Cartier Bresson)”

Forse la precedente è una delle frasi più emblematiche mai scritte da un fotografo, e a mio modesto modo di vedere, riassume tutti i concetti principali per poter realizzare una grande fotografia. HCB è la massima espressione della fotografia nella quale il protagonista principale è la figura umana, e quest’ultima viene esaltata attraverso l’occhio clinico del fotografo, attraverso la sua anima e la sua mente e, non per ultimo, dal rispetto delle regole concettuali della fotografia.

Ma è possibile applicare tutti questi concetti anche nell’ambito della fotografia sportiva? Ritengo che in qualsiasi genere, la buona riuscita di una fotografia sia strettamente legata a tantissimi fattori, tecnici e non, ma consentitemi un’affermazione che da anni accompagna il mio modo di concepire e realizzare le mie fotografie: “anche un soggetto apparentemente insignificante può diventare il protagonista di un fotogramma”. Questa frase sta a significare che qualsiasi sia il soggetto delle nostra fotografia, quest’ultimo può assumere un’importanza fondamentale all’interno del fotogramma a patto di essere noi in grado di farlo risaltare al momento giusto e soprattutto nel modo migliore. Ed ecco fare capolino una delle regole fondamentali della fotografia: “La composizione”. Ed anche in ambito sportivo saper comporre un fotogramma, significherà dare importanza o meno agli elementi che lo compongono. Comporre correttamente vuol dire, senza alcun ombra di dubbio, dedicare del tempo alla nostra fotografia, spesso anche molto tempo; immagino che molti si staranno chiedendo come è possibile coniugare il concetto di “dedicare del tempo per la composizione”, alla fotografia sportiva in pista, dove in quest’ultima la velocità di scatto e l’immediatezza sono fattori essenziali per poter portare a casa il proprio lavoro. Va da se che una fotografia ben composta ha sicuramente più valore di una con una composizione approssimativa. Ma allora come si fa a far andare d’amore e d’accordo le due cose? E qui tornano molto utili le parole di HCB; la mia esperienza fotografica, che è per l’appunto iniziata per strada e tra la gente, mi ha insegnato che una fotografia deve nascere prima nella mente del fotografo, deve essere “previsualizzata” ovvero il fotografo deve già avere in mente il risultato finale prima di scattare la fotografia; chiudere l’otturatore costituisce l’atto finale di un processo ben più complesso ed articolato. Previsualizzare il risultato non è affatto facile, è una capacità che si acquisisce con l’esperienza, studiando le fotografie altrui, provando e riprovando, sbagliando e capendo i propri errori; ma le regole della composizione fotografica sono abbastanza semplici da apprendere e costituiscono una solida base per poter iniziare questo percorso. Alla base di una corretta composizione fotografica c’è senza ombra di dubbio, la famosa “Regola dei Terzi”, che prevede l’ideale divisione del fotogramma appunto in terzi come si può facilmente vedere in questa immagine:

Bene, dividiamo idealmente il fotogramma in nove sezioni tramite due linee orizzontali e due linee verticale. Tali linee prendono il nome di “Linee di Forza“, mentre punti di intersezione di queste linee prendono il nome di “Punti di Forza“. Il riquadro centrale viene denominato “Zona Aurea“, e dal punto di vista strettamente compositivo è la zona nella quale il soggetto non andrebbe mai collocato, in quanto è la zona di meno interesse del fotogramma. Sintetizziamo dicendo semplicemente che il soggetto di una fotografia non andrebbe mai messo al centro della stessa!

Dall’esempio si nota invece che il ritratto della donna (che tra l’altro si sviluppa in orizzontale e non in verticale come le regole suggerirebbero), e precisamente l’occhio sul quale cade la messa a fuoco si trova esattamente in uno dei Punti di Forza del fotogramma. Questa posizione, unita al fuori fuoco dello sfondo esalta moltissimo il volto della donna. Quanto detto può tranquillamente essere traslato nel mondo della fotografia sportiva, sia essa effettuata direttamente in pista, sia per esempio all’interno dei box o del paddock. Una moto, od una vettura collocata al centro del fotogramma darà come risultato una fotografia meno interessante rispetto ad un’altra con il medesimo soggetto defilato per esempio in un angolo. Magari qualche esempio può rendere meglio l’idea del concetto:

Fotografie di Felice Monteleone

In entrambi i casi le moto non sono mai posizionate al centro del fotogramma e, complici anche gli altri elementi, le composizioni sono piacevoli da osservare ed assolutamente non scontate o banali. Vediamo anche un esempio nel quale il soggetto di trova esattamente al centro del fotogramma, in modo da poter effettuare un confronto immediato con le due precedenti immagini.

Fotografie di Felice Monteleone
Sebbene il soggetto sia perfettamente a fuoco, sicuramente l’interesse che suscita quest’ultima fotografia è ben diverso da quello che provocano le precedenti immagini. Concedetemi un’ultima affermazione per concludere questo articolo; una fotografia completa sotto ogni aspetto deve sicuramente rispettare canoni tecnici di base come una perfetta messa a fuoco ed una corretta esposizione, ma se a questi due elementi ci aggiungiamo anche una bella composizione, sicuramente il risultato finale avrà ben altro valore.
Abbiamo parlato di regole di composizione, ma sono per l’appunto “REGOLE“…ed ogni tanto rompere gli schemi può risultare molto interessante!

Ciao ragazzi alla prossima!

Pubblicato il 16 luglio 2012, in Articolo, Fotografia, Photo con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: